Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
 

Longines Ultrachron
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 16:38 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 14:03
Messaggi: 11606
Provincia: Napoli
:roll: Oggi mi sono ritrovato a "giocherellare" un po' con gli orologi che ho in casa e...mi sono soffermato, in particolare su di un Longines "Utrachron" che possiedo già da un po' di tempo ma che ho messo al polso davvero poche volte :oops:
Così che...mi sono chiesto se non fosse il caso di "approfondire" un po' la sua conoscenza...Vogliamo farlo insieme?? :mrgreen:

" Il mio monta un calibro L431 e alla fine degli anni 1960 , e, precisamente dal 1967, la Longines distribuì vari modelli di orologi dotati di questo calibro automatico con 36000 alternanze, ;
la sua introduzione coincide con il centenario del deposito del marchio Longines e, se non erro, con il quindici milionesimo orologio venduto. 
Il Longines L431 che faceva parte della famiglia dei calibri 430 rispetto alla quale si caratterizzava, in particolare, per la presenza dei secondi centrali, vanta caratteristiche come :
-movimento meccanico a carica automatica monodirezionale del diametro di 25,60mm e dello spessore di 4,80mm 
-funzioni di ore minuti data e secondi centrali 
-alternanze 36000 e n. dei rubini 25 
-treno delle ruote di tipo tradizionale , a 5 ruote , con bilanciere senza viti e spirale piana compensatrice; racchetta con regolatore eccentrico con controperno antishok, pitone con mezza luna mobile 
-scappamento ad ancora con 21 denti in conseguenza dell'alta frequenza di oscillazioni 
- lubrificazione a secco con bisolfuro di molibdeno 
-molla di carica in acciaio lubrificato 
-riserva di carica di 42 ore 
-amagnetico
e il numero di frequenza elevato ha, conseguentemente , richiesto la progettazione di un nuovo tipo di ruota dello scappamento dotata di 21 denti rispetto ai 15 tradizionali e di un sistema di lubrificazione a secco con bisolfuro di molibdeno.  :wink:

Venendo ad alcune particolarità del calibro è importante ricordare la realizzazione di alcuni componenti in bronzo berillio , particolarmente resistente all'attrito, tra i quali ricordo gli invertitori dell'automatico mentre il rotore è costituito dal segmento esterno in carburo di tungsteno, ad alta densità, al fine di favorire un più efficiente sistema di carica , e da una porzione centrale destinata ad assorbire gli urti violenti  :mrgreen:

Come ricorderete il cambio date è istantaneo , ma in caso di regolazione manuale è necessario potare le lancette alle 22 e potarle fino alle ore 2 , avanti e indietro, tante volte quanto sono i giorni da recuperare per impostare la data giusta. 

Gli orologi ad alta frequenza solitamente oscillano a 36000vph, anche se già a 28800vph è considerata alta frequenza, e per ottenere questo hanno 21 denti, invece che 15, sulla ruota dello scappamento....inoltre hanno, di solito, anche una molla più larga e più forte dei normali orologi

Nei nove anni in cui il Longines Ultra-Chron venne prodotto al suo interno vennero montati una serie di calibri diversi: il calibro 430 ( con secondi centrali ), il calibro 431 ( con secondi centrali e data ), il calibro 432 ( solo tempo ), il calibro 433 ( con data e piccoli secondi ) e due bei calibri a carica manuale, il 6952 ( con la data ) e il 6972 ( con day-date ). 
Gli ultimi due calibri montati all’interno degli Ultra-Chron sono il cal. 6651 e il cal. 6652 che hanno una frequenza un pò inferiore, 28800vph, ma riportano comunque la dicitura ‘Ultra-Chron’. 
Le pubblicità della Longines dell’epoca dicevano ‘L’orologio più preciso del mondo, garantita una precisione di un minuto al mese’....questo significa un margine di errore di 2 secondi al giorno, e nonostante questa precisione fosse sufficiente a rientrare nel criteri necessari per ricevere la certificazione COSC, solo alcuni meccanismi ricevettero realmente questa onoreficenza!. 
Così come per l’Omega, anche per il Longines è possibile risalire alla data di produzione partendo dal numero seriale del movimento, i primi Ultra-Chron, prodotti nel 1967, avevano un numero seriale intorno ai 13 milioni mentre già nel 1968 si trovano numeri intorno ai 14 milioni, vi è poi un anomalia nell’anno successivo in quanto si passa di colpo ai 50 milioni."
:oops: Spero che quanto ho messo insieme possa essere utile a qualcuno ma anche di non aver annoiato troppo gli altri! 8-)


Allegati:
Longines UltraC25.JPG
Longines UltraC25.JPG [ 244.96 KiB | Osservato 251 volte ]
Longines UltraC17.jpg
Longines UltraC17.jpg [ 216 KiB | Osservato 251 volte ]

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita!
Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 16:40 
Connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 13:36
Messaggi: 9658
Provincia: Milano
::-bravo2

Grande Domenico!!! Ci mancavano un po' delle tue recensioni!!! :rate10:

_________________
Vorrei che fosse oggi..in un attimo già domani..per iniziare per stravolgere tutti i miei piani...




per info e coupon sconto Montecristo Orologiko LIMITED EDITION scrivetemi a asiaazzurra@orologiko.it oppure whatsapp al 3343607743

Immagine


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 16:47 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 14:03
Messaggi: 11606
Provincia: Napoli
AsiaAzzurra ha scritto:
::-bravo2

Grande Domenico!!! Ci mancavano un po' delle tue recensioni!!! :rate10:


:grin: Grazie Glauco ( ho appena aggiunto due foto che avevo dimenticato) Hai ragione, era un po' che non avevo più voglia di "applicarmi" nello scrivere più di poche righe, forse a causa dell'età che avanza...la mia capacità di applicazione è come se fosse in costante diminuzione...oppure, magari, ho semplicemente la mente altrove 8-)
Magari proverò ad essere un po' più presente :oops:

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita!


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 16:57 
Connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 13 marzo 2007, 9:51
Messaggi: 5496
Località: Verbania
Movimento con ruota invertitrice del c....................o :mrgreen:
ciau,Piero.

_________________
Skype= orologiaio.piero


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 22:35 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 8 gennaio 2015, 15:39
Messaggi: 978
Località: Cameri
Provincia: Novara
Domenico.....mi hai fatto venir voglia di rispolverare il mio......domani lo uso un pochino....in giro per casa.... 8-) 8-)


Allegati:
mini_20170702_185123.jpg
mini_20170702_185123.jpg [ 79.37 KiB | Osservato 216 volte ]

_________________
Daniele
Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: giovedì 26 marzo 2020, 22:41 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 11:02
Messaggi: 1184
Provincia: Venezia VE
::-bravo2 Molto interessante Domenico ed anche molto bello !


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 7:24 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 3 marzo 2012, 13:05
Messaggi: 1513
Località: bologna
penso sia utile aggiungere che l'obiettivo delle 36000 BPH (beat per hour) fu raggiunto grazie a una nuova ruota di scappamento , il "clinergic 21" frutto delle ricerche ,di una ditta a se stante la F.A.R. (fabriques d'assortiments rèunies),che lo produsse e lo fornì,in prima istanza, alla Girard Perregaux fin dal 1966,e poi dal 1967 a Longines e a tanti altri

dunque la Longines non ebbe alcun merito relativamente a questa innovazione tecnica

questo nuovo componente era lubrificato già in fase di produzione e,in caso di revisione doveva essere sostituito con uno nuovo,non essendo adatti all'uopo
i lubrificanti allora in uso

questo è il vero motivo che in seguito spinse quasi tutti i costruttori ad abbassare la frequenza a 28800 BPH ,potendo così tornare ai normali lubrificanti

solo Zenith ,per i suoi orologi ad alta frequenza,sviluppo' un sistema brevettato di lubrificazione a secco , disponibile quindi solo nei suoi centri di assistenza autorizzata, potendo in tal modo proseguire con l'alta frequenza

questo fu anche uno dei motivi che ,molti anni dopo,spinse Rolex,che aquistava da Zenith il movimento base per il suo crono daytona,a ridurre la frequenza portandola a 28800 BPH


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 7:46 
Connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 13:36
Messaggi: 9658
Provincia: Milano
celestograph ha scritto:
penso sia utile aggiungere che l'obiettivo delle 36000 BPH (beat per hour) fu raggiunto grazie a una nuova ruota di scappamento , il "clinergic 21" frutto delle ricerche ,di una ditta a se stante la F.A.R. (fabriques d'assortiments rèunies),che lo produsse e lo fornì,in prima istanza, alla Girard Perregaux fin dal 1966,e poi dal 1967 a Longines e a tanti altri

dunque la Longines non ebbe alcun merito relativamente a questa innovazione tecnica

questo nuovo componente era lubrificato già in fase di produzione e,in caso di revisione doveva essere sostituito con uno nuovo,non essendo adatti all'uopo
i lubrificanti allora in uso

questo è il vero motivo che in seguito spinse quasi tutti i costruttori ad abbassare la frequenza a 28800 BPH ,potendo così tornare ai normali lubrificanti

solo Zenith ,per i suoi orologi ad alta frequenza,sviluppo' un sistema brevettato di lubrificazione a secco , disponibile quindi solo nei suoi centri di assistenza autorizzata, potendo in tal modo proseguire con l'alta frequenza

questo fu anche uno dei motivi che ,molti anni dopo,spinse Rolex,che aquistava da Zenith il movimento base per il suo crono daytona,a ridurre la frequenza portandola a 28800 BPH


::-bravo2 Maurizio!!!!

_________________
Vorrei che fosse oggi..in un attimo già domani..per iniziare per stravolgere tutti i miei piani...




per info e coupon sconto Montecristo Orologiko LIMITED EDITION scrivetemi a asiaazzurra@orologiko.it oppure whatsapp al 3343607743

Immagine


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: venerdì 27 marzo 2020, 11:02 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 3 marzo 2012, 13:05
Messaggi: 1513
Località: bologna
come accennato da Domenico (Wolf 47), tutti gli orologi ad altissima frequenza avevano caratteristiche cronometriche e computavano il tempo al decimo di secondo,anzichè al quinto come gli orologi tradizionali a 18000 BPH

in casa Longines sono tuttavia rari i modelli con certificazione cronometrica ufficiale , uno di questi è questo admiral equipaggiato dal calibro
6651, che non è altro che l'ultima evoluzione del calibro 431 con frequenza ridotta a 28800 BPH

Allegato:
Immagine 955.jpg
Immagine 955.jpg [ 374.34 KiB | Osservato 168 volte ]


Allegato:
Immagine 956.jpg
Immagine 956.jpg [ 424.5 KiB | Osservato 168 volte ]


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: giovedì 2 aprile 2020, 10:17 
Connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2017, 16:41
Messaggi: 1560
Località: Bressanone
Provincia: Bolzano
Diavolaccio quante informazioni in un bellissimo post! Grazie Domenico per la recensione e a tutti coloro che sono intervenuti! :rate10:

_________________
Mauro

Immagine

Huston, Tranquillity base here. The Eagle has landed!


Top
 Profilo  
 

Re: Longines Ultrachron
MessaggioInviato: sabato 4 aprile 2020, 17:52 
Non connesso
collaboratore
collaboratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 26 giugno 2014, 16:25
Messaggi: 1035
Località: Pizzighettone
Provincia: Cremona
Un bellissimo post, che ci racconta tante cose e parla di vera passione per gli orologi. complimenti e grazie Domenico ::-bravo2

_________________
Il fascino degli orologi: rendono concreta e visibile una cosa astratta come il tempo, che non si vede e non si tocca, eppure c’è.
(Fausto Gianfranceschi)


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: aestile, Albyxino, allanon, AsiaAzzurra, celestograph, elbe, ennio.colleoni, francesc95, Joker1987, lanos1997, lello159, maxmar1963, pierrott, Thorello, Vale76 e 202 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: