Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 
 

info parigina per un collega
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 17 maggio 2019, 17:58 
Non connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: lunedì 21 novembre 2016, 21:16
Messaggi: 383
Provincia: SA
ciao a tutti,
un collega sapendo della mia passione, mi ha voluto portare un orologio da "mettere a camminare" malgrado i danni che combino :smile:
Mi ha detto che e' dei suoceri che l'hanno pagato in un negozio di antiquariato una cifra SPROPOSITATA diversi anni fa e mi ha fatto intendere di diverse migliaia di euro :stumm:
Comunque l'orologio e 'questo, in lamiera e sospensione a filo. Mi piacerebbe sapere la vostra, se e' un bidone cosi' clamoroso o meno. Io dall'esperienza che mi sto facendo grazie a voi lo ritengo prima meta' dell'800 se non fine '700 e lo valuterei sui 300-400, ma mi piacerebbe sapere la vostra.
Soprattutto se avete qualche notizia in piu' sulla sua produzione, vedendo anche il simbolo sul pendolo.
Allegato:
1.jpg
1.jpg [ 197.37 KiB | Osservato 224 volte ]

Allegato:
1.5.jpg
1.5.jpg [ 218.41 KiB | Osservato 224 volte ]

Allegato:
1.6.jpg
1.6.jpg [ 110.95 KiB | Osservato 224 volte ]

Allegato:
2.jpg
2.jpg [ 134.15 KiB | Osservato 224 volte ]

Allegato:
3.jpg
3.jpg [ 142.04 KiB | Osservato 224 volte ]

Allegato:
4.jpg
4.jpg [ 162.47 KiB | Osservato 224 volte ]


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: domenica 19 maggio 2019, 0:01 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 giugno 2015, 13:43
Messaggi: 1372
Località: Colle Val d'Elsa
Provincia: SI
Mai vista una parigina del genere ... la lamiera d'acciaio non mi sembra materiale da costruzione per orologi del '700, casomai da primi decenni del '900. La sospensione a filo da sola non mi sembra nemmeno elemento tale da far attribuire, da sola, con certezza il movimento a quel periodo. Mi pare che lo scappamento sia ad ancora il che fa pensare a qualcosa di posteriore.

Fotografa meglio lo scappamento e mostraci una bella foto del movimento da dietro, senza la campana, anche il pendolo visto da dietro ... vediamo se ci sono altri elementi che permettano di formulare una ipotesi. Certamente la cassa ed il movimento sono stati accoppiati a posteriori ... anche la decorazione sotto il quadrante mi pare del tutto atipica e quel tipo di decorazioni dorate (comprese quelle che decorano la cassa) potrebbero essere persino riproduzioni recenti, come del resto il pendolo con l'ancora, senza compensatore, che mi sembra qualcosa di assai poco da parigina ... a meno che non sia un omaggio a ... braccio di ferro :D

Ovviamente attendo pareri di altri che ne sappiano più di me, ma se questa è davvero una parigina dell'800 devo rivedere le mie convinzioni e conoscenze in materia.

_________________
Non basta sapere, occorre anche applicare;
non basta l'intenzione, bisogna anche fare.
(W. Goethe)


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: domenica 19 maggio 2019, 20:39 
Non connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: lunedì 21 novembre 2016, 21:16
Messaggi: 383
Provincia: SA
ciao Komarek, innanzitutto davvero ti ringrazio per la risposta, sei davvero una persona gentile oltre che preparata.
L'ho rimesso facilmente in funzione mettendolo in battuta, pulendo i pivot con un fiocco di cotone e aggiungendo una punta di spillo di olio Moebius in ogni pivot e nello scappamento (lo so che e' un metodo "poco ortodosso", ma purtroppo non mi sono mai cimentato ad aprire le platine e a lavare il meccanismo, anche se ormai forse sono teoricamente pronto a farlo).
Si e' uno scappamento ad ancora. Purtroppo il collega se l'e' ripreso frettolosamente questa mattina appena ha saputo che ero stato in grado di metterlo in moto e non posso fare altre foto :frown: . Provo a chiedergliele ma non garantisco...
Purtroppo ho paura che tu abbia ragione in pieno. Anche a me a primo impatto pareva che avesse qualcosa di strano, ma poi avevo cambiato idea, ma a volte le prime impressioni sono quelle vincenti


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 13:18 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko

Iscritto il: venerdì 20 agosto 2010, 23:02
Messaggi: 3285
Località: piemunt-alpi cozie-44°53N-7°20E
Provincia: torino
per quel poco che ne so , ritengo la pendola originale , non taroccata , e di epoca inizi del 800 .
il pendolo invece non e' certo il suo , che forse e' andato perso . anche la ghiera di regolazione non ha nulla a che fare con una sospensione a filo .
la cassa a mio parere ,( ma e' una ipotesi personale ) non e' in lamiera classica , ma bensi' in lamiera di ottone che sembra quasi bronzo , trattata per farla diventare di quella tinta verde classica di certe parigine bicolore .

_________________
Immagine
odio i cucu' .........ma ne ho appena acquistati due..........tie'


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 13:32 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 18 luglio 2012, 11:53
Messaggi: 1514
Località: Milano
io, come San Tommaso, non ci credo che sia lamiera ma legno verniciato.

Le modanature come possono essere fatte in lamiera, se non in ottone o altro ma pieno.


carlo

_________________
Aiuta qualcuno quando è nei guai e lui si ricorderà di te, quando sarà nei guai di nuovo.


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 14:27 
Non connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: lunedì 21 novembre 2016, 21:16
Messaggi: 383
Provincia: SA
ciao Carlo, no... confermo che e' assolutamente lamiera.... infatti la parte di sopra si toglieva a incastro come il coperchio di una scatola e venivano fuori i bulloni con cui sono agganciate le colonne e il meccanismo, ed e' relativamente leggero dato il volume. Battendoci sopra con le unghie fa un rumore di vuoto, anche la parte di sotto. Sembra ridipinto a vernice spray.
Purtroppo sembrava che questo post non "decollasse", altrimenti prima di restituire l'orologio avrei fatto tutte le foto del caso :(


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 18:04 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 giugno 2015, 13:43
Messaggi: 1372
Località: Colle Val d'Elsa
Provincia: SI
io ho restaurato un orologio in lamiera, che però lamiera non era ma una fusione di ghisa e quindi le modanature realizzate nella fusione.

A casa ho un americano che a prima vista sembra proprio di lamiera con tutte le parti decorative applicate, ma poi potrebbe essere anche lui almeno in parte ottenuto da una fusione di acciaio o ghisa (la calamita attacca che è un piacere) e qiando dico lamiera, non intendo lamierino, ma spessori da 5 mm in sù. Infatti pesa moltissimo.

Allegato:
DSCF5966P.jpg
DSCF5966P.jpg [ 123.33 KiB | Osservato 77 volte ]


Come vedi ha anche modanature di vario genere, ma alcuni elementi decorativi, come i quarti di colonna sono applicati

Quando lo restaurerò forse ci vedremo più chiaro


Comunque se voi dite che potrebbe essere un orologio francese autentico in lamiera o fusione di ferro/ghisa di inzi '900 francese, mostratemene qualche altro esempio, perchè finora non ne ho incontrati e mentalmente non posso che classificare un tale oggetto come inizi '900 - Ho visto qualche parigina a portico interamente metallica e dorata, ma sempre a 4 colonne e non a due come una viennese.

_________________
Non basta sapere, occorre anche applicare;
non basta l'intenzione, bisogna anche fare.
(W. Goethe)


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 22:35 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Questa è inizio 1800 interamente in bronzo dorato.
Allegato:
A135-0010.jpg
A135-0010.jpg [ 472.3 KiB | Osservato 59 volte ]

http://www.autoquedutictac.fr/pendulea135.html
Poi non sono un esperto e non vado oltre. 8-)
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: info parigina per un collega
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 23:52 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 giugno 2015, 13:43
Messaggi: 1372
Località: Colle Val d'Elsa
Provincia: SI
Esatto, questo tipo di parigina l'ho incontrata, ma è sempre un quadrupede ed è di bronzo o ottone dorato .... non ne ho mai viste, per esempio, di antimonio dorato, ma mai e po mai di fusione di ferro (acciaio, ghisa) e per di più bipede, con due sole colonne alla maniera viennese.

Per me è un portico di inizio 900, "pariginizzato" da un ignoto ...

_________________
Non basta sapere, occorre anche applicare;
non basta l'intenzione, bisogna anche fare.
(W. Goethe)


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 9 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Vorian e 43 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: