Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 12 maggio 2019, 10:41 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2006, 22:58
Messaggi: 24040
Località: Torino
Provincia: TO
Da riportare in vita!! :2thumbs:
Fabry

_________________
Immagine Immagine
La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare..


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: venerdì 17 maggio 2019, 0:01 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Cavolacci!!!! :smile: :grin:
Aspettavo un cadavere da dissezionare e mi è arrivato un meccanismo funzionante, preciso e in buone condizioni!
Allegato:
10.jpg
10.jpg [ 206.84 KiB | Osservato 102 volte ]

Allegato:
11.jpg
11.jpg [ 280.39 KiB | Osservato 102 volte ]

Adesso che faccio? 8-)
Chi sventro per primo? :scared:
Urgono consigli.
Grazie
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: venerdì 17 maggio 2019, 0:18 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Scherzavo! ::--ride4
In realtà visto con il monocolo lo spagnolo Herodia ha il meccanismo molto più sporco del Ghitor e quindi giocoforza partire da lui a smebrarlo, pulirlo e lavarlo in modo da fare pratica e poi, con questo, non ho sentimentalismi che mi inibiscono.
Prossimamente, dopo aver studiato bene le lezioni di Piero, vedrò di iniziare con le dovute lenti e la dovuta lentezza :grin:
Ma prima devo trovare la soluzione ad un altro problema di un altra sveglia che mi dà molti, troppi grattacapi.
Ci sentiremo per aiuti e consigli.
Grazie
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: venerdì 17 maggio 2019, 10:36 
Non connesso
Moderatore
Moderatore

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8912
Località: Prato
Provincia: PO
Ti suggerirei di togliere (e smaltire) quelle lancette se non ti servono. Sono probabilmente con il radio. Inutile dire che lo smaltimento deve essere eseguito a norma...

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: venerdì 17 maggio 2019, 17:43 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
luca1o ha scritto:
Ti suggerirei di togliere (e smaltire) quelle lancette se non ti servono. Sono probabilmente con il radio. Inutile dire che lo smaltimento deve essere eseguito a norma...


li seppellirò in una delle cave di uranio presenti in zona (a Venaus oppure a Salbertrand)... :löl: :löl: :löl: :löl:

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: venerdì 17 maggio 2019, 20:41 
Non connesso
Moderatore
Moderatore

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8912
Località: Prato
Provincia: PO
:2thumbs: :smile:

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: sabato 18 maggio 2019, 23:01 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 novembre 2017, 9:44
Messaggi: 187
Provincia: Mantova
RISTAMPARE.e avrai un ricordo per sempre. ::-OK ::-OK ::-OK

_________________
non pensare a ciò che vuoi,pensa sempre a ciò che hai


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: domenica 19 maggio 2019, 11:13 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Ristamperò, sto già tirando fuori il marchio Ghitor con la corona ecc.
Intanto sto cercando il 3D di Piero dove spiegava bene i diversi passaggi per lo smontaggio degli orologi. Intanto sto studiandomi il manuale svizzero dell'orologiaio riparatore.
Col vostro aiuto risorgerà alla grande!
Alberto
:2thumbs:

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: lunedì 20 maggio 2019, 21:22 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
HERODIA CALIBRO D40 utilizzato come allenamento per poi smontare il GHITOR di mamma
Rieccomi qui a farvi partecipi delle mie avventure orologiere. :hallo:
Mentre attendevo lumi dal forum sullo svegliarino del nonno (viewtopic.php?f=81&t=53049&start=15 ) che mi dà parecchi problemi che non so risolvere da solo, ho cercato di ripassare bene le lezioni per impratichirmi al fine di poter poi smontare il Ghitor D40 di mia mamma facendo pratica sul movimento HERODIA D40 comprato in Spagna per pochi euro anche per cannibalizzarlo di alcuni pezzi mancanti o rovinati.
Non ho più trovato sul forum quella bella lezione di Piero su come si smontano e rimontano gli orologi (nelle ricerche sono una frana) ed allora ho deciso di seguire le indicazioni del Manuale Svizzero dell’Orologiaio Riparatore.
Cercando di seguire alla lettera (o quasi) i passaggi nella sequenza indicata che provo a riassumere qui sotto. Sicuramente ho fatto degli errori e autorizzo Maestro Piero a tirarmi le orecchie.
1) – Ho tolto le sfere (che ho provveduto a mettere in una scatolina di metallo in attesa di andarle a seppellire in una cava di uranio in zona, probabilmente a Venaus) e lo sferino dei secondi che mi mancava per il Ghitor.
2) – Ho svitato le due viti che bloccavano il quadrante e delicatamente l’ho rimosso, sul retro è molto sporco e sulla ruota centro mancava quella piccola rondella bombata in ottone.
Allegato:
101.jpg
101.jpg [ 141.57 KiB | Osservato 53 volte ]

3) – Contravvenendo alle indicazioni del manuale ho tolto subito la tige allentando e successivamente riavvitando la piccola vite che la blocca e qui ho capito di non aver fatto un grosso affare ad acquistare dai cugini un set di cacciaviti indiani, il più piccolo che porta il numero 60 ho dovuto assottigliarlo perché entrasse nel taglio della vite. Dovrò dotarmi di qualche cacciavite Bergeon anche se molto cari.
4) – Poi ho tolto il ponte del bilanciere e anche qui non ho seguito le indicazioni del manuale svizzero per pura codardia. Infatti il manuale diceva:
Allegato:
A.jpg
A.jpg [ 198.68 KiB | Osservato 53 volte ]

E qui mi sono incartato perché non so cosa sia la chiave della racchetta e ho paura di non essere in grado di rimettere al suo giusto posto il pitone. Così ho sollevato delicatamente il ponte con annesso il bilanciere e l’ho rovesciato sul tavolo.
Allegato:
105.JPG
105.JPG [ 162.88 KiB | Osservato 53 volte ]

5) – Ho tolto il ponte dell’ancora e ho rimosso l’ancora.
Allegato:
108.JPG
108.JPG [ 118.31 KiB | Osservato 53 volte ]

6) – Ho verificato che tutti i ruotismi girassero bene e liberi.
7) – Smontata la ruota di carica (quella sul bariletto) il cricchetto con la relativa molla, la ruota di carica che ha la vite sinistrorsa.
Allegato:
116.JPG
116.JPG [ 82.67 KiB | Osservato 53 volte ]

(8) - Riverificato che i ruotismi girassero liberi e si fermassero dolcemente.
9) – Tolto il ponte centrale e il ponte delle ruote di carica.
Allegato:
122.JPG
122.JPG [ 125.52 KiB | Osservato 53 volte ]

10) – Sfilato i rocchetti di carica.
11) - Sfilato la ruota di scappamento, la ruota dei secondi e la terza ruota.
Allegato:
123.JPG
123.JPG [ 208.4 KiB | Osservato 53 volte ]

12) – Tolto il bariletto.
13) – Capovolto il meccanismo, svitato il ponte di minuteria, tolto il rocchetto dei minuti, tolta la molla, e la bascula.
Allegato:
133.JPG
133.JPG [ 151.88 KiB | Osservato 53 volte ]

Allegato:
Commento file: In attesa del bagnetto
136.JPG
136.JPG [ 77.18 KiB | Osservato 53 volte ]

Controllato a vista tutti i pignoni e tutti i rubini che sembra a posto.
Devo ancora aprire il bariletto e sfilare la molla e sfilare l’ingranaggio che blocca la ruota centro, dopo aver controllato con lo spessimetro il gioco.

DOMANDA -Adesso, tutte queste parti, posso metterle nella lavatrice a ultrasuoni prima con il gallo e successivamente con il TiBi (escluso il bilanciere con la spirale) senza togliere i rubini con un successivo passaggio nella benzina rettificata?Il bilanciere con la spirale li lavo solo nella benzina rettificata?
Grazie per le gentili risposte.

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 8:02 
Non connesso
Moderatore
Moderatore

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8912
Località: Prato
Provincia: PO
Il bilanciere va smontato, ora sono fuori e non posso farti un disegno di come fare, sono sicuro che qualche forumista potrà indicarti con un disegno come fare.

Non ha senso lavare prima nel gallo e poi nel tibi...hanno la stessa funzione. Usa solo il tibi e poi risciacqua tutto con l'esano.

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 9:52 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 febbraio 2016, 20:05
Messaggi: 839
Località: Quartu Sant'Elena
Provincia: Cagliari
Per ora direi che te la stai cavando, come dice Luca, o TiBi o il gallo meglio il primo che è specifico. Il bilanciere (visto che ti stai allenando allo smontaggio) va smontato, bisogna separare il ponte per poter lubrificare la contropietra.

Facendo attenzione e tenendo il bilanciere come da foto:

1) Usando un cacciavite ruotare di circa 90° la spinetta nel punto 1 in cui è inserita la spirale.

2) Tenendo dolcemente fermi ponte e bilanciere, svitare la vite (non necessariamente tutta) del punto 2 in maniera da liberare il pitone. Se il pitone non si sfilasse puoi aiutarti con la punta di uno spillo.

Cosa intendi per "togliere i rubini " ?


Allegati:
105 copia.jpg
105 copia.jpg [ 159.77 KiB | Osservato 40 volte ]

_________________
Massimo
Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 12:23 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Grazie Luca e grazie Max70. Farò l'operazione comedescritta.
Mi chiedevo se i ponti con incastonati i rubini possono tranquillamente andare nel TiBi perché non so bene come sono fissati, così pure come l'ancora che ha le palette in cristallo sicuramente incollate, ecco mi chiedevo se è possibile passarli nel TiBi e nell'esano senza problemi. Non vorrei fare danni.
Inoltre, queste indicate con le frecce, devono essere smontate? E poi cosa si deve fare delle pietre ed eventuali contropietre?
Allegato:
103-a.jpg
103-a.jpg [ 298.51 KiB | Osservato 33 volte ]

Allegato:
102-a.jpg
102-a.jpg [ 278.14 KiB | Osservato 33 volte ]

Scusate l'ignoranza. Grazie dell'aiuto e dei suggerimenti.
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 13:01 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 febbraio 2016, 20:05
Messaggi: 839
Località: Quartu Sant'Elena
Provincia: Cagliari
Quelle indicate sono le contropietre e vanno smontate e lavate, per quanto riguarda il liquido puoi usare il TiBi. Personalmente lavo ancora, contropietre e bilanciere con la benzina rettificata. Mi raccomando non usare liquidi a base alcoolica perchè scioglieresti la gommalacca che tiene le leve dell'ancora e il bottone del disco del bilanciere.

E poi cosa si deve fare delle pietre ed eventuali contropietre?

Una volta lubrificato il rubino della platina (1 e 2) sotto la contropietra, puoi rimontarla.
Per quanto riguarda il ponte del bilanciere (3) devi separare il ponte dal bilanciere, all'interno del ponte, parte opposta alla contropietra, troverai due piccole viti da smontare.


Allegati:
103-a copia.jpg
103-a copia.jpg [ 274.27 KiB | Osservato 27 volte ]

_________________
Massimo
Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 14:16 
Non connesso
Moderatore
Moderatore

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8912
Località: Prato
Provincia: PO
Per precisare, le contropietre si tolgono svitando la vite della piastrina rotonda su cui sono montate... :mrgreen:

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: GHITOR 18k calibro D 40
MessaggioInviato: martedì 21 maggio 2019, 23:36 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 485
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Grazie Luca e grazie Max.
Ho eseguito il compito come mi avete detto. Meno male che ero seduto perché mi tremavano le gambe oltre che le mani! Non pensavo di dover lavorare con delle viti così piccole! Ho tribolato un po', devo ammetterlo, visto che i cacciaviti non sono il massimo. Ma alla fine tutto smontato come indicato. Grazie delle dritte precisissime.
Allegato:
138.jpg
138.jpg [ 199.06 KiB | Osservato 9 volte ]

Allegato:
139.jpg
139.jpg [ 224.52 KiB | Osservato 9 volte ]

Poi ho lavato tutto nel TiBi come consigliato, risciacquato con demineralizzata, lavato con benzina avio rettificata perché l'esano proprio non riesco a farmelo dare dalle lavanderie e in commercio non si trova.
Purtroppo non avevo del TiBi nuovo e così ne ho utilizzato uno di seconda mano ma il risultato non è stato buono. Credo sia colpa del TiBi non nuovo.
Non mi piace come è venuto. È pur vero che è solo un movimento utilizzato per fare pratica e per cannibalizzarlo, ma è un lavoro che non mi soddisfa.
Allegato:
137.jpg
137.jpg [ 156.2 KiB | Osservato 9 volte ]

Ho comunque imparato una cosa importante: non laverò più le viti micro. Una è rimasta impigliata nel bussolotto di lavaggio, infilata nel bordino interno e mi è quasi preso un colpo quando, ricontrollando tutti i pezzi dopo il lavaggio mi mancava una vitina di una contropietra... Per fortuna riguardando ben bene l'ho trovata.
Domani rimonterò il tutto ma ho un problema: io ho solo il Moebius 8030 e non so se va bene come olio universale. Ho letto il 3D di Fabry Oldtime sulla lubrificazione dei meccanismi e utilizza un sacco di oli differenti. Per questo meccanismo utilizzerò quello che ho e poi si vedrà.
L'avventura e il divertimento continuano. Un grazie a tutti per questa bellissima comunità che anima un forum fantastico. ::-OK :2thumbs:
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 53 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: