Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
 

Ricostruzione Detent seconda edizione
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 17:26 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 22 gennaio 2014, 1:19
Messaggi: 816
Località: Milano
Provincia: Milano
La qualità della prima edizione del detent non era sufficiente ma mi è servito per capire come lavorarlo.

Ora sto facendo la seconda edizione. La forma è completa, le misure verificate, sto limando la molla principale.

Ecco un po' di foto, che potete comparare con quelle della prima edizione qui: http://www.orologiko.it/forum/viewtopic.php?f=81&t=49009

Allegato:
Image103 copia.jpg
Image103 copia.jpg [ 104.82 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image104 copia.jpg
Image104 copia.jpg [ 114.47 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image105 copia.jpg
Image105 copia.jpg [ 110.41 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image106 copia.jpg
Image106 copia.jpg [ 178.94 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image107 copia.jpg
Image107 copia.jpg [ 182.57 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image108 copia.jpg
Image108 copia.jpg [ 211.75 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image109 copia.jpg
Image109 copia.jpg [ 228.6 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image110 copia.jpg
Image110 copia.jpg [ 224.56 KiB | Osservato 623 volte ]


Allegato:
Image111 copia.jpg
Image111 copia.jpg [ 219.97 KiB | Osservato 623 volte ]


C'è un difetto che mi è sfuggito: ll foro per la pietra di impulso è troppo grande, vedremo se andrà bene, altrimenti si passa alla terza edizione, Questa edizione intendo completarla per verificare se il cuore ricomincia a battere. Forse c'è un problema di misura: la molla dorata di sblocco sporge un poco troppo, e non batte sull'intera lunghezza del detent ma solo sul foro della pietra di impulso, potrebbe piegarsi.

Nella formazione ho via via proceduto a una lucidatura intermedia, per semplificare il lavoro nelle fasi successiva. Al piede, che ancora è molto lungo per poter tenere bene in mano il pezzo e manca il foro per la spina di tenuta, ho fatto un leggero "anglage".

_________________
Daniele L.R. Marini


Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 17:45 
Connesso
SP
SP
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 22:01
Messaggi: 17234
Località: Milano
Provincia: Milano
:2thumbs: bel lavoro Daniele, per la paletta ramata puoi pareggiarla troncandola.

ciaoooo

_________________
Messaggi inseriti con smartphone, scusate errori. Verranno corretti al pc.
Immagine SP


Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: giovedì 14 giugno 2018, 18:49 
Non connesso
Master Senator
Master Senator
Avatar utente

Iscritto il: sabato 3 luglio 2010, 15:56
Messaggi: 5389
Località: Svizzera / Ticino & Berna
Provincia: TI
Bravo Daniele.

É migliorata nettamente rispetto alla prima :2thumbs:

Adesso però arriva la parte delicata dell'assottigliare la parte centrale.

In bocca al lupo
Christian

_________________
________________
Se quanto scritto può avere un doppio senso, ed uno di questi vi offende, io intendevo certamente l'altro.


Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: sabato 23 giugno 2018, 17:04 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 22 gennaio 2014, 1:19
Messaggi: 816
Località: Milano
Provincia: Milano
Il lavoro procede molto lentamente: richiede grandissima attenzione, e ci si stanca in fretta. Un paio d'ore ogni giorno, poi magari c'è il caldo e si salta la giornata ...

Comunque: ho proceduto all'indurimento e alla ricottura al blu. E' venuto esattamente come mi aspetto: duro ed elastico!

Per l'indurimento ho inserito il detent nel cestello di fil di ferro che ho portato al rosso vivo per un paio di minuti raffreddando il tutto in olio.
Per il rinvenimento al blu ho messo il detent in un vassoietto di acciaio riempito di limatura di ottone che ho riscaldato dal di sotto. Ecco il risultato:

Allegato:
Image119 copia.jpg
Image119 copia.jpg [ 84.43 KiB | Osservato 481 volte ]


Allegato:
Image120 copia.jpg
Image120 copia.jpg [ 78.12 KiB | Osservato 481 volte ]


Allegato:
Image121 copia.jpg
Image121 copia.jpg [ 109.86 KiB | Osservato 481 volte ]


Son poi passato alla lucidatura. Mi sono costruito dei cabroni con carta vetro da 500, 1000, 1200 e 2000 con cui ho ripassato dolcemente ogni parte. Soddisfatto di questa prima fase ho poi lucidato con un brunitore per pivot e diamantina. La lucidatura finale l'ho fatta passando bastoncini di bosso con pasta da lucidare, prima pasta verde, poi rossa, poi gialla e infine bianca. Per arrivare allo specchio basta infine passare un cabrone in pelle. Il risultato di lucidatura si vede nelle foto successive fatte dopo aver assottigliato la molla.

Per assottigliare la molla mi sono appoggiato a un tappo di sughero, tenendo il detent con una maniglia ago da calza che avevo già preparato per la prima edizione:

Allegato:
IMG_0474.JPG
IMG_0474.JPG [ 90.41 KiB | Osservato 481 volte ]


Una prima sgrossatura l'ho fatta con limette finissime (4 secondo Vallorbe) e sono sceso a 0,2 di spessore. Secondo il Perkins lo spessore può essere tra 0,07 e 0,09, ma la molla originale ha uno spessore di 0,03 ...

Per scendere lentamente e recuperare le irregolarità di spessore della fase di sgrossatura ho di nuovo preparato cabroni con smeriglio di grana via via più fine. Ho assottigliato i bastonicini alla misura della larghezza della molla per lavorare sull'intera superficie:

Allegato:
IMG_0475.JPG
IMG_0475.JPG [ 46.32 KiB | Osservato 481 volte ]


E questo è il risultato con spessore da 0,07 a 0,09, purtroppo non è perfettamente regolare e quindi devo continuare. Ma prima farò delle prove di montaggio, già ora mi sembra abbastanza elastica da poter verificare se scatta al passare della pietra del bilanciere. La prova di montaggio mi serve anche a decidere la posizione della spina di tenuta al piede del detent La lunghezza del piede verrà ridotta solo alla fine.

In questa foto il punto più sottile è 0,02 ed è molto difficile evitare di assottigliarlo ancora col rischio di rovinare la molla ...
Allegato:
Image124 copia.jpg
Image124 copia.jpg [ 124.95 KiB | Osservato 481 volte ]


Un confronto con la molla originale. Notare anche la perfezione dell'angolo nell'originale. Devo capire come fare un angolo e non una curva ...
Allegato:
Image125 copia.jpg
Image125 copia.jpg [ 135.02 KiB | Osservato 481 volte ]


E qui due viste in cui si nota anche la lucidatura, che dovrò migliorare ancora ...
Allegato:
Image126 copia.jpg
Image126 copia.jpg [ 89.69 KiB | Osservato 481 volte ]


Allegato:
Image127 copia.jpg
Image127 copia.jpg [ 103.13 KiB | Osservato 481 volte ]

_________________
Daniele L.R. Marini


Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: sabato 23 giugno 2018, 18:12 
Connesso
SP
SP
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2009, 22:01
Messaggi: 17234
Località: Milano
Provincia: Milano
un lavoro di "fino"
complimenti :2thumbs:

_________________
Messaggi inseriti con smartphone, scusate errori. Verranno corretti al pc.
Immagine SP


Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: sabato 23 giugno 2018, 20:34 
Non connesso
Master Senator
Master Senator

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 4210
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
Complimenti per la pazienza ed il risultato fino adesso ottenuto :2thumbs: le foto sono belle grandi ma le dimensioni su cui lavori davvero piccole.......da brividi :o
Ancora complimenti ::-OK

_________________
Paolo


Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: lunedì 25 giugno 2018, 18:23 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 22 gennaio 2014, 1:19
Messaggi: 816
Località: Milano
Provincia: Milano
Finita la preparazione del detent con il montaggio della spina di sblocco dello scappamento e della molletta d'oro. Provato a montare sul movimento il detent: direi che ci siamo, devo fare un po' di aggiustamenti e determinare la posizione della copiglia di tenuta del piede.

Allegato:
Image128 copia.jpg
Image128 copia.jpg [ 100.09 KiB | Osservato 425 volte ]


Allegato:
Image129 copia.jpg
Image129 copia.jpg [ 98.53 KiB | Osservato 425 volte ]


Allegato:
Image130 copia.jpg
Image130 copia.jpg [ 99.96 KiB | Osservato 425 volte ]


Allegato:
Image131 copia.jpg
Image131 copia.jpg [ 112.05 KiB | Osservato 425 volte ]


Allegato:
Image133 copia.jpg
Image133 copia.jpg [ 98.9 KiB | Osservato 425 volte ]


Purtroppo a furia di montare e smontare la molletta d'oro mi si è rotta
Allegato:
Image132 copia.jpg
Image132 copia.jpg [ 98.39 KiB | Osservato 425 volte ]


Qualcuno ha idea come rifarla?


Allegati:
Image134 copia.jpg
Image134 copia.jpg [ 282.56 KiB | Osservato 425 volte ]

_________________
Daniele L.R. Marini
Top
 Profilo  
 

Re: Ricostruzione Detent seconda edizione
MessaggioInviato: mercoledì 25 luglio 2018, 20:02 
Connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2006, 22:58
Messaggi: 22251
Località: Torino
Provincia: TO
Ora si che è spettacolare :rate10:
Complimenti :2thumbs:
Oldtime

_________________
Immagine Immagine
La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare..


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: 123wolf47 e 54 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: