Tutti gli orari sono UTC + 2 ore




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 413 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 28  Prossimo
 

Re: scoperte Nuove tecniche
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 17:21 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
Orantiqua ha scritto:
albisami ha scritto:
Orantiqua ha scritto:
albisami ha scritto:
Immagine

Parola agli esperti!!!!!

== all'originale :-(

Non è vero ==
però si legge!
Il problema è avere un grosso database con tutte le foto che riportino tutte le sfumature dei quadranti, non si finisce mai.
Spero comunque più in là di perfezionare i processi di lavorazione!

Non prenderla per un critica incostruttiva, da quello che ho letto e dai risultati che ottieni....solo complimenti, ma ovviamente io uso altri parametri di valutazione :D


Ma scherzi? :-D
Voglio e desidero che qualcuno possa indicarmi dove devo migliorare , altrimenti che faccio!
Rimango alla gazzosa! :smile:

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

Re: scoperte Nuove tecniche
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2009, 23:32 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
JCH ha scritto:
albisami ha scritto:
Ho ricevuto un paio di quadranti da un nostro noto forumista, ,,,,, :grin:
ne avevo altri tra le mani ma non si accendevano le lampadine,,, :cry:
Adesso è LUCE quindi ecco il mio ultimo lavoretto! :-D
Immagine
Immagine


Parola agli esperti!!!!!


migliorabile :D

questo quadrante (postato da albisami) era stato sostituito con uno piu "buono" indentico in un restauro tempo addietro e mi è rimasto nel cassettino, visto che ne avevo uno indentico ma ottimamente conservato.

puoi vedere come era in origine guardando questo mio restauro, il quadrante è identico.
ora puoi comprendere meglio le differenze ;D

Immagine

per altre foto vedi qui:
http://www.orologiko.it/forum/viewtopic ... sc&start=0


Grazie Giacomo, mi metto subito al lavoro!!
A dopo

Più processi per arrivare all'originale,,,, 8-)
Io mi ero fermato a tre ,ora devo rimettere ordine e stilare la sequenza giusta, ma vi prometto un bel lavoro! :oops: :-D

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 9:23 
Non connesso
Master Senator
Master Senator

Iscritto il: giovedì 9 ottobre 2008, 10:22
Messaggi: 4096
Località: Ichnussa
Bravo Alberto, senza nessuna riserva!
:2thumbs:

Però hai chiesto qualche parere e, volendo spaccare il capello in quattro, qualcosa da rivedere c'è!

I problemi da risolvere sono a mio parere il leggero fuori registro tra i due colori (ma sui quadranti, che sono davvero piccoli, e in tampografia il problema è noto!) e l'eccesso di inchiostro che alla fine "sbava".
Può dipendere da tanti (troppi!) fattori: inchiostro non a rapidissima essiccazione e a base non pienamente adatta, tampone vecchio o non di eccellente qualità (sono certo che non è il tuo caso!), eccessiva pressione, clichè non perfettamente incisi o "pellicola" non proveniente da fotounità, e molto altro ancora.

Su questi e altri fattori, sai meglio di me, si gioca il successo di una stampa.

Intendiamoci bene, hai fatto e stai facendo degli autentici miracoli che spesso neanche alcuni stampatori con grande esperienza sono in grado o hanno voglia di fare.
So che perseveri a sperimentare e che studi in continuazione... la meta è raggiunta, si tratta solo di "rifinire" le competenze!


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: giovedì 17 settembre 2009, 15:07 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
ottobit ha scritto:
Bravo Alberto, senza nessuna riserva!
:2thumbs:

Però hai chiesto qualche parere e, volendo spaccare il capello in quattro, qualcosa da rivedere c'è!

I problemi da risolvere sono a mio parere il leggero fuori registro tra i due colori (ma sui quadranti, che sono davvero piccoli, e in tampografia il problema è noto!) e l'eccesso di inchiostro che alla fine "sbava".
Può dipendere da tanti (troppi!) fattori: inchiostro non a rapidissima essiccazione e a base non pienamente adatta, tampone vecchio o non di eccellente qualità (sono certo che non è il tuo caso!), eccessiva pressione, clichè non perfettamente incisi o "pellicola" non proveniente da fotounità, e molto altro ancora.

Su questi e altri fattori, sai meglio di me, si gioca il successo di una stampa.

Intendiamoci bene, hai fatto e stai facendo degli autentici miracoli che spesso neanche alcuni stampatori con grande esperienza sono in grado o hanno voglia di fare.
So che perseveri a sperimentare e che studi in continuazione... la meta è raggiunta, si tratta solo di "rifinire" le competenze!


Grazie Paolo, preziosi e ottimi consigli :grin:
Già messo nel book del....RICORDA
A dopo

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: martedì 29 settembre 2009, 23:48 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
Che ne dite di questo?
Immagine

Niente di grandioso ma bello nel suo complesso!
Immagine
8-)
Sempre in attesa del Rolex 8)
Qualche passaggio mancato,,,,,,ma sono quasi al traguardo.
Piuttosto qualcuno sa dirmi il tipo di lavorazione che venne usato su ovetto Rolex?
Grazie in anticipo. :o

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 9:07 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente

Iscritto il: giovedì 31 agosto 2006, 12:34
Messaggi: 1524
Località: Cremona
Ho letto più o meno tutti i tuoi interventi.
La fabbricazione di un quadrante non è data solo dalla vernice di fondo, che tu usi, ma parte dal trattamenti dei fondi, per dirne una il "soleil" che richiede una satinatura perfettamente radiale ) centro/esterno, trattamento galvanico dei fondi, argentature, dorature rodiature, verniciture colorate metallliche o meno, stampa di marchi , scritte loghi o quant?altro che si effettuano solo ed esclusiamente da clichè in acciaio perfettamente rettificato e attualmente incise al laser, prima con fotoicisione e raramente a mano , l'uso di smalti e inchiostri specifici, apparecchiature tampografiche in perfetta efficenza.
Tutto questo per una ristampa, l'attuale produzione è del tutto automatizzata.
Ma l'elenco è ancora lungo e noioso da raccontare.
Ovviamente chi ti scrive ha avuto la possibilità di apprezare le varie tecniche, visitando sia ristamperie che fabbriche.

La tua strada è ancora lunga, ma persisti

_________________
Or'antiqua
Sergio Vannini
Skype= orantiqua
"con pazienza e con fatica, l'elefante lo ha messo in c@@o alla formica"

Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 9:16 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
Orantiqua ha scritto:
Ho letto più o meno tutti i tuoi interventi.
La fabbricazione di un quadrante non è data solo dalla vernice di fondo, che tu usi, ma parte dal trattamenti dei fondi, per dirne una il "soleil" che richiede una satinatura perfettamente radiale ) centro/esterno, trattamento galvanico dei fondi, argentature, dorature rodiature, verniciture colorate metallliche o meno, stampa di marchi , scritte loghi o quant?altro che si effettuano solo ed esclusiamente da clichè in acciaio perfettamente rettificato e attualmente incise al laser, prima con fotoicisione e raramente a mano , l'uso di smalti e inchiostri specifici, apparecchiature tampografiche in perfetta efficenza.
Tutto questo per una ristampa, l'attuale produzione è del tutto automatizzata.
Ma l'elenco è ancora lungo e noioso da raccontare.
Ovviamente chi ti scrive ha avuto la possibilità di apprezare le varie tecniche, visitando sia ristamperie che fabbriche.

La tua strada è ancora lunga, ma persisti



Grazieeeeeeeeeeee!
Dimmi dove sei stato e se esiste la possibilità di visitare tale posti.

Io nonostante le varie richieste mi hanno dato sempre picche :cry:
Mi servirebbe per portare a compimento quello finora scoperto da me.

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 9:29 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente

Iscritto il: giovedì 31 agosto 2006, 12:34
Messaggi: 1524
Località: Cremona
albisami ha scritto:
Orantiqua ha scritto:
Ho letto più o meno tutti i tuoi interventi.
La fabbricazione di un quadrante non è data solo dalla vernice di fondo, che tu usi, ma parte dal trattamenti dei fondi, per dirne una il "soleil" che richiede una satinatura perfettamente radiale ) centro/esterno, trattamento galvanico dei fondi, argentature, dorature rodiature, verniciture colorate metallliche o meno, stampa di marchi , scritte loghi o quant?altro che si effettuano solo ed esclusiamente da clichè in acciaio perfettamente rettificato e attualmente incise al laser, prima con fotoicisione e raramente a mano , l'uso di smalti e inchiostri specifici, apparecchiature tampografiche in perfetta efficenza.
Tutto questo per una ristampa, l'attuale produzione è del tutto automatizzata.
Ma l'elenco è ancora lungo e noioso da raccontare.
Ovviamente chi ti scrive ha avuto la possibilità di apprezare le varie tecniche, visitando sia ristamperie che fabbriche.

La tua strada è ancora lunga, ma persisti



Grazieeeeeeeeeeee!
Dimmi dove sei stato e se esiste la possibilità di visitare tale posti.

Io nonostante le varie richieste mi hanno dato sempre picche :cry:
Mi servirebbe per portare a compimento quello finora scoperto da me.

Non posso aiutarti una delle più antiche e capaci ristamperie era ditta Castellazzi Alfredo di Milano, non esiste più, quelle industriali (Rolex), sono inaccessibili. Duranti i vari stage fatti presso di loro ho visitato tutto il ciclo produttivo.
Puoi solo cercare di farti amico di qualcuno della Coledan di Motta Visconti, attualmente tra le migliori che conosco, ma che frequento pochissimo.

_________________
Or'antiqua
Sergio Vannini
Skype= orantiqua
"con pazienza e con fatica, l'elefante lo ha messo in c@@o alla formica"

Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 9:32 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
Orantiqua ha scritto:
albisami ha scritto:
Orantiqua ha scritto:
Ho letto più o meno tutti i tuoi interventi.
La fabbricazione di un quadrante non è data solo dalla vernice di fondo, che tu usi, ma parte dal trattamenti dei fondi, per dirne una il "soleil" che richiede una satinatura perfettamente radiale ) centro/esterno, trattamento galvanico dei fondi, argentature, dorature rodiature, verniciture colorate metallliche o meno, stampa di marchi , scritte loghi o quant?altro che si effettuano solo ed esclusiamente da clichè in acciaio perfettamente rettificato e attualmente incise al laser, prima con fotoicisione e raramente a mano , l'uso di smalti e inchiostri specifici, apparecchiature tampografiche in perfetta efficenza.
Tutto questo per una ristampa, l'attuale produzione è del tutto automatizzata.
Ma l'elenco è ancora lungo e noioso da raccontare.
Ovviamente chi ti scrive ha avuto la possibilità di apprezare le varie tecniche, visitando sia ristamperie che fabbriche.

La tua strada è ancora lunga, ma persisti



Grazieeeeeeeeeeee!
Dimmi dove sei stato e se esiste la possibilità di visitare tale posti.

Io nonostante le varie richieste mi hanno dato sempre picche :cry:
Mi servirebbe per portare a compimento quello finora scoperto da me.

Non posso aiutarti una delle più antiche e capaci ristamperie era ditta Castellazzi Alfredo di Milano, non esiste più, quelle industriali (Rolex), sono inaccessibili. Duranti i vari stage fatti presso di loro ho visitato tutto il ciclo produttivo.
Puoi solo cercare di farti amico di qualcuno della Coledan di Motta Visconti, attualmente tra le migliori che conosco, ma che frequento pochissimo.
:-o Coledan?
Neanche ai suoi collaboratori fà vedere i lavori , figurati se mi fà entrare, forse si può fare una retata alla FBI :smile: :smile: :smile: :smile:

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 13:23 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 aprile 2008, 9:49
Messaggi: 552
Località: Varese
albisami ha scritto:
Che ne dite di questo?
Immagine

Niente di grandioso ma bello nel suo complesso!
Immagine



il binario dei piccoli secondi è centrato mancante in due punti vicino agli indici e le righe sono fatte a caso. Logo Bulova non centrato, forse è la foto, sembra nel centro indice 2-9 difetto di vernice di fondo e ore 11 sembra piega? Questo è venuto maluccio ma non si nasce maestri.Con la pratica e con molte prove troverai come migliorare per raggiungere la perfezione. Non è un lavoro semplice, anzi tutt'altro che semplice.

_________________
Manuel G.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 14:38 
Non connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 gennaio 2008, 1:42
Messaggi: 2674
Località: Roma
Cita:
Non è un lavoro semplice, anzi tutt'altro che semplice.


Non è semplice??? :frightened:

Direi che è un lavoro assurdamente difficile.
Margini di errore "zero"!!!! :shock:

Guardare con il 10x senza trovare il benchè minimo difetto mi sembra umanamente impossibile.

Forse per una macchina....... ma per una persona in carne ed ossa??? :cry:


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 15:00 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 28 giugno 2009, 13:46
Messaggi: 893
Località: Roma
Provincia: roma
per me è venuto bene paragonato all'originale, forse è proprio lo stesso ad essere un pò stortino e di conseguenza Albisami per mantenere l'originalità lo ha fatto tale e quale. :2thumbs:

_________________
Alessio


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 15:42 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
mango ha scritto:
albisami ha scritto:
Che ne dite di questo?
Immagine

Niente di grandioso ma bello nel suo complesso!
Immagine



il binario dei piccoli secondi è centrato mancante in due punti vicino agli indici e le righe sono fatte a caso. Logo Bulova non centrato, forse è la foto, sembra nel centro indice 2-9 difetto di vernice di fondo e ore 11 sembra piega? Questo è venuto maluccio ma non si nasce maestri.Con la pratica e con molte prove troverai come migliorare per raggiungere la perfezione. Non è un lavoro semplice, anzi tutt'altro che semplice.


Osservazione corretta, considera che il qadrante era messo male, risulta tutto fuori centro, poi quel punto di vernice era un pezzetto di vernice ma niente di chè , è stata rimosssa.
Grazie !!!!!!

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 15:44 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
labowatch ha scritto:
per me è venuto bene paragonato all'originale, forse è proprio lo stesso ad essere un pò stortino e di conseguenza Albisami per mantenere l'originalità lo ha fatto tale e quale. :2thumbs:


Infatti cerco sempre di mantenere l'originalità :-D

Grazie ragazzi mi date sempre più coraggio.

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 30 settembre 2009, 15:48 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 30 dicembre 2008, 0:57
Messaggi: 700
Località: Provincia di trapani
pendolum ha scritto:
Cita:
Non è un lavoro semplice, anzi tutt'altro che semplice.


Non è semplice??? :frightened:

Direi che è un lavoro assurdamente difficile.
Margini di errore "zero"!!!! :shock:

Guardare con il 10x senza trovare il benchè minimo difetto mi sembra umanamente impossibile.

Forse per una macchina....... ma per una persona in carne ed ossa??? :cry:


NIente è difficile.... forse complesso ma non impossibile se su questa terra :-D
Tutti noi potremmo fare i quadranti se avessimo un pò di tempo in più, ma si sà che non è mai abbastanza

Poi oggi con le macchine laser hai risultati quasi perfetti, ma io faccio all'antica , perche una macchina industriale non l'ammortizzerò per la durata della mia esistenza :smile: :smile: :smile:


Poi chi si accontenta gode!!!!!!! :-D

_________________
Perchè devo lottare contro il tempo.......
Io che cerco di renderlo funzionante.
Immagine


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 413 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 28  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bingbot [BOT], iz1mer, ppmacc e 91 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: