Tutti gli orari sono UTC + 2 ore




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 

Saldatura piedini quadrante con stagno?
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 12 settembre 2020, 14:43 
Non connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: sabato 29 agosto 2020, 21:10
Messaggi: 43
Località: L'aquila
Provincia: Aq
Ciao è possibile saldare i piedini del quadrante di un tasca con stagno e saldatore da elettronica?


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: domenica 13 settembre 2020, 15:03 
Non connesso
Forum User
Forum User

Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 22:03
Messaggi: 258
Provincia: CI
Ciao, puoi provare. Accertati di avere degli spezzoni di rame da usare come piedini e "grattali" un poco alle estremità dove aderiranno alla piastra di rame del quadrante. Verifica così se la goccia di stagno aderisce saldamente, trattenendo i piedini. Se lo stagno forma un menisco troppo pronunciato però, potrebbe darti ingombro nel riposizionare il quadrante sul movimento.
Opzione 2: usa il Castolin (vedi Google). Guarda qualche video tutorial, ce ne sono alcuni che spiegano come eseguire tale saldatura.


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: domenica 13 settembre 2020, 16:26 
Non connesso
newbie
newbie

Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 18:24
Messaggi: 14
Provincia: varese
Un muto diceva al cieco: - vai a prendere il sordo al di là del fosso...


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: domenica 13 settembre 2020, 23:14 
Non connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: sabato 29 agosto 2020, 21:10
Messaggi: 43
Località: L'aquila
Provincia: Aq
Grazie per la risposta e soprattutto per le dritte heathenhearth1979. Riguardo a Pericle non capisco cosa volevi dire o alludere con quel proverbio.


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: lunedì 14 settembre 2020, 14:47 
Non connesso
Forum User
Forum User

Iscritto il: domenica 22 maggio 2016, 22:03
Messaggi: 258
Provincia: CI
Non ho capito neanche io a cosa alludesse, se magari fosse ironico o chissà cosa. Ho evitato difatti di rispondergli.


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: lunedì 14 settembre 2020, 15:20 
Non connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: sabato 29 agosto 2020, 21:10
Messaggi: 43
Località: L'aquila
Provincia: Aq
Mah... Oggi comunque ho fatto nuovo acquisto per sedici euro..un orologio russo marca zim


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: lunedì 14 settembre 2020, 19:07 
Non connesso
Advanced User
Advanced User

Iscritto il: mercoledì 23 maggio 2007, 21:47
Messaggi: 1564
Località: BARI
Provincia: BARI
pericle ha scritto:
Un muto diceva al cieco: - vai a prendere il sordo al di là del fosso...


Non l'ho capito nemmeno io e non l'ho mai sentito


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2020, 8:46 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 9:43
Messaggi: 3415
Località: La Spezia
Provincia: La Spezia
Neofita86 ha scritto:
Mah... Oggi comunque ho fatto nuovo acquisto per sedici euro..un orologio russo marca zim


Non è la sezione adatta per presentare i nuovi acquisti: puoi inserirlo nella sezione dei russi completo di alcune foto così ti possiamo dare i pareri in merito o fugare eventuali dubbi.

_________________
Pier Paolo


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2020, 20:10 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 14:36
Messaggi: 10683
Provincia: Milano
pericle ha scritto:
Un muto diceva al cieco: - vai a prendere il sordo al di là del fosso...



Interessante....

_________________
Vorrei che fosse oggi..in un attimo già domani..per iniziare per stravolgere tutti i miei piani...




per info e coupon sconto Montecristo Orologiko LIMITED EDITION scrivetemi a asiaazzurra@orologiko.it oppure whatsapp al 3343607743

Immagine


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2020, 20:42 
Non connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: mercoledì 24 dicembre 2014, 12:47
Messaggi: 316
Località: Lesina
Provincia: Foggia
Allora...secondo il mio parere la metafora é che... il muto non può parlare e non puo dire nulla al cieco, quindi il cieco non può andare a prendere il sordo anche perché cadrebbe nel fosso, quindi Concludo di restare fermo e non fare la saldatura con lo stagno che non è la strada giusta da intraprendere. Questo è il mio pensiero :D


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2020, 20:49 
Non connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: sabato 29 agosto 2020, 21:10
Messaggi: 43
Località: L'aquila
Provincia: Aq
Solo Pericle ci può salvare da questo dubbio kafkiano :löl:


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2020, 22:22 
Non connesso
newbie
newbie

Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 18:24
Messaggi: 14
Provincia: varese
Per quanto non serva una ulteriore spiegazione, in quanto ce ne sono già in abbondanza, vedo che nessuno è andato in aiuto al cieco...

Prendiamo un quadrante in ceramica qualunque

Allegato:
IMG_8502.JPG
IMG_8502.JPG [ 116.86 KiB | Osservato 342 volte ]


la parte posteriore è sempre ricoperta da uno strato di ceramica che serviva a stabilizzare la lamina sulla quale veniva eseguito il deposito primario, in questo caso il piedino mancante è coperto da gommalacca, un triste tentativo di fissarne uno nuovo!
Inutile dire che lo stagno non aderisce sulla ceramica quindi la prima operazione da eseguire è quella di rimuoverla dal punto dove si andrà ad eseguire la saldatura.

Allegato:
IMG_8503.JPG
IMG_8503.JPG [ 138.91 KiB | Osservato 342 volte ]


per questa operazione ci si avvale di dischi diamantati o al limite di piccole mole smeriglio

Allegato:
IMG_8504.JPG
IMG_8504.JPG [ 116.76 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8505.JPG
IMG_8505.JPG [ 113.88 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8506.JPG
IMG_8506.JPG [ 136.81 KiB | Osservato 342 volte ]


ripulita la parte, si cosparge un di flussante, prodotto utilizzato in idraulica per la giunzione dei tubi in rame, che oltre a dissodare, innalza la temperatura dello stagno favorendone la distribuzione per capillarità.

Allegato:
IMG_8507.JPG
IMG_8507.JPG [ 203.79 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8508.JPG
IMG_8508.JPG [ 257.07 KiB | Osservato 342 volte ]


per saldare si usa un normale stagno per elettronica e un cannellino a gas, il vantaggio di quest'ultimo a scapito del saldatore elettrico è quello di portare in temperatura la parte in modo molto rapido, uniformemente e con riscaldamento localizzato.
Questo fa si di ottenere una saldatura pulita e non un grumo freddo come capita spesso di vedere, che oltre ad essere orrendo non garantisce nessuna tenuta.

Allegato:
IMG_8509.JPG
IMG_8509.JPG [ 148.05 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8510.JPG
IMG_8510.JPG [ 156.02 KiB | Osservato 342 volte ]


se non si vuole tagliare un pezzettino di stagno, si può dirigere la fiamma sulla punta del filo posizionandosi su una parte dove vi sia la ceramica e accendere la fiamma, il risultato immediato sarà quello di ottenere una bella pallina di stagno che andremo a posizionare sul punto in cui dovrà essere fissato il piedino

Allegato:
IMG_8511.JPG
IMG_8511.JPG [ 265.15 KiB | Osservato 342 volte ]


Ora si prende una bacchetta di ottone crudo del diametro che ci interessa, la si poggia vicino alla pallina e si punta la fiamma sullo stagno.
Immediatamente questo fonderà, si appoggia la barretta sul quadrante e si toglie la fiamma.
La saldatura è fatta!

Allegato:
IMG_8512.JPG
IMG_8512.JPG [ 173.27 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8513.JPG
IMG_8513.JPG [ 171.09 KiB | Osservato 342 volte ]


Per quanto si possa pensare, il calore non danneggia nulla, non fa crepare nulla e non è pericoloso per la ceramica, quindi evitate di farvi paranoie inutili.

Allegato:
IMG_8514.JPG
IMG_8514.JPG [ 118.4 KiB | Osservato 342 volte ]


la cosa a cui invece si deve prestare la massima attenzione è il taglio a misura del filo.
Spesso vedo usare tronchesini o simili, che sono particolarmente pericolosi, soprattutto nei casi in cui il filo fosse particolarmente spesso o duro, in quanto il contraccolpo derivate dal taglio si trasmette al piedino con conseguente distacco della ceramica ad esso adiacente e questo capita spesso, peccato che nessuno ne faccia menzione, comunque se non ci credete potete sempre fare qualche prova!

Allegato:
IMG_8515.JPG
IMG_8515.JPG [ 127.26 KiB | Osservato 342 volte ]


il sistema più sicuro è quello di usare una lima a fendere o una lama, creare un intaglio e con la pinza tenendo ben salda la parte saldata staccare piegandola, quella in eccesso.
Sara poi possibile finire l'estremità con una lima molto sottile sempre tenendo il piedino con la pinza per evitare flessioni indesiderate.

Allegato:
IMG_8516.JPG
IMG_8516.JPG [ 115.82 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8517.JPG
IMG_8517.JPG [ 120.33 KiB | Osservato 342 volte ]


Allegato:
IMG_8518.JPG
IMG_8518.JPG [ 119.36 KiB | Osservato 342 volte ]


Arrivati a questo punto, se si ritiene che lo stagno sia eccessivo si può rimuoverlo sempre grazie ad una lima, ovviamente non troppo per non inficiarne la resistenza!

Allegato:
IMG_8519.JPG
IMG_8519.JPG [ 102.57 KiB | Osservato 342 volte ]


Buon lavoro!


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: martedì 15 settembre 2020, 22:32 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 aprile 2020, 21:49
Messaggi: 555
Provincia: Zuid-Holland
::boccaap

Grazie per per il minicorso

Chiaro e completo ::-bravo2 :rate10: ::-bravo2

Ciao

_________________
Fortuna è quando occasione e capacità si incontrano


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2020, 8:43 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 9:43
Messaggi: 3415
Località: La Spezia
Provincia: La Spezia
"...per saldare si usa un normale stagno per elettronica..." qui manca il dettaglio del tipo di stagno, si può dedurre dal resto delle spiegazioni: direi una lega 60/40 (Sn/Pb) senza flussante, dato che quest'ultimo viene posizionato in loco tramite apposito pennellino.
"...il sistema più sicuro è quello di usare una lima a fendere o una lama, creare un intaglio e con la pinza tenendo ben salda la parte saldata staccare piegandola, quella in eccesso..." quindi anche usando con cura il disco da taglio del micro trapano può essere una alternativa?
Vedo che come base di appoggio, durante le saldature, utilizzi un prodotto specifico in ceramica alveolare in uso presso i gioiellieri, ci sono alternative a tale prodotto? Potrebbe andare bene anche una bella base di legno spesso (senza incendiare tutto) così da non togliere calore e preservare il piano di lavoro?
Dopo la saldatura, per eliminare i residui di questo tipo di flussante, che operazioni eseguire e con quali prodotti?

_________________
Pier Paolo


Top
 Profilo  
 

Re: Saldatura piedini quadrante con stagno?
MessaggioInviato: mercoledì 16 settembre 2020, 9:17 
Non connesso
newbie
newbie

Iscritto il: lunedì 17 aprile 2017, 18:24
Messaggi: 14
Provincia: varese
ppmacc ha scritto:
"...per saldare si usa un normale stagno per elettronica..." qui manca il dettaglio del tipo di stagno, si può dedurre dal resto delle spiegazioni: direi una lega 60/40 (Sn/Pb) senza flussante, dato che quest'ultimo viene posizionato in loco tramite apposito pennellino.


Va bene tutto, anche quello all'argento ma mi sembra inutile, se ha il flussante ancora meglio, di sicuro non guasta, anche se in questo caso mi sembra che stiamo facendo riflessioni inutili!


"...il sistema più sicuro è quello di usare una lima a fendere o una lama, creare un intaglio e con la pinza tenendo ben salda la parte saldata staccare piegandola, quella in eccesso..." quindi anche usando con cura il disco da taglio del micro trapano può essere una alternativa?

Se ci pensi bene ti rendi conto che la risposta è no in quanto oltre a creare sforzi tangenziali sul filo, introduce vibrazioni pericolose per la ceramica.

Vedo che come base di appoggio, durante le saldature, utilizzi un prodotto specifico in ceramica alveolare in uso presso i gioiellieri, ci sono alternative a tale prodotto? Potrebbe andare bene anche una bella base di legno spesso (senza incendiare tutto) così da non togliere calore e preservare il piano di lavoro?

Lascio la risposta al buon senso, considerando che si usa una fiamma libera da 1000 gradi...

Dopo la saldatura, per eliminare i residui di questo tipo di flussante, che operazioni eseguire e con quali prodotti?


In genere i quadranti sono sporchi e talvolta con felature e capelli, quindi un bel lavaggio con lo sgrassatore in ultrasuoni fa miracoli.
Se non si vuole lavare tutto basta un po di alcool o Avio o qualsiasi diluente non troppo grasso.


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore


Chi c’è in linea

Visitano il forum: 93orologi, aestile, luca1o, Majestic-12 [Bot], midata, Sey Pr e 153 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: