Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 54 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
Autore Messaggio
MessaggioInviato: sabato 6 maggio 2017, 20:49 
Non connesso
Moderatore
Moderatore

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 15:18
Messaggi: 9557
Località: Prato
Provincia: PO
Ah ecco, anche a me sembravano diverse ma nel dubbio...ero stato zitto :mrgreen:

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: domenica 7 maggio 2017, 8:47 
Connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 13:36
Messaggi: 8773
Provincia: Milano
Ci sono anche altre incongruenze. Anche il marchio non posto alla stessa altezza. Sulle sfere dolphine non mi pronuncio perché la prima immagine ( non è affatto una foto....) e' talmente sfuocata che al sol mirarla mi gira la testa. Stento a credere che non abbia una fotografia decente dell'orologio prima dello pseudo intervento...

_________________
Vorrei che fosse oggi..in un attimo già domani..per iniziare per stravolgere tutti i miei piani...


Immagine


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: domenica 7 maggio 2017, 11:09 
Non connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 dicembre 2010, 17:02
Messaggi: 2111
Provincia: FIRENZE
Guardando attentamente la foto sfocata, mi sembra che quel quadrante non fosse rovinato, a quale scopo fai ristampare un quadrante?
Non è meglio un quadrante originale di uno ristampato? E se cambi il quadrante allora cambia anche le sfere, metti nuove anche quelle.

_________________
Click.

Fai ad altri quello che vorresti fosse fatto a te.

Skype: clickmark


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: martedì 9 maggio 2017, 17:21 
Non connesso
Advanced User
Advanced User

Iscritto il: giovedì 7 aprile 2011, 10:37
Messaggi: 1599
Località: Gorizia
Provincia: GO
Allora avevo ragione?

Ciao,
Luca


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: martedì 9 maggio 2017, 20:21 
Connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 2 gennaio 2017, 16:41
Messaggi: 1423
Località: Bressanone
Provincia: Bolzano
e poi.... nel frattempo ha cambiato macchina fotografica?

_________________
Mauro

Immagine

Huston, Tranquillity base here. The Eagle has landed!


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: giovedì 11 maggio 2017, 16:18 
Non connesso
newbie
newbie

Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2016, 16:46
Messaggi: 18
Provincia: Brindisi
Io invece confermo tutto quello che ho scritto; riguardo al quadrante ammetto che è stato stravolto rispetto all'originale e ciò in quanto era necessario cambiare il colore dei numeri; proprio ora ho chiuso una telefonata con il laboratorio B. che mi ha spiegato che probabilmente il quadrantista avrà reperito uno stampo delbana simile al mio ma non identico. Ecco due foto per il raffronto; qualcuno vuole scommettere 1000 € che (fatture alla mano) si tratta dello stesso orologio?


Allegati:
crono1.jpg
crono1.jpg [ 91.6 KiB | Osservato 1884 volte ]
crono2.jpg
crono2.jpg [ 123.68 KiB | Osservato 1884 volte ]
Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: giovedì 11 maggio 2017, 16:53 
Non connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 dicembre 2010, 17:02
Messaggi: 2111
Provincia: FIRENZE
marcello68 ha scritto:
Io invece confermo tutto quello che ho scritto; riguardo al quadrante ammetto che è stato stravolto rispetto all'originale e ciò in quanto era necessario cambiare il colore dei numeri; proprio ora ho chiuso una telefonata con il laboratorio B. che mi ha spiegato che probabilmente il quadrantista avrà reperito uno stampo delbana simile al mio ma non identico. Ecco due foto per il raffronto; qualcuno vuole scommettere 1000 € che (fatture alla mano) si tratta dello stesso orologio?


Perché è stato necessario cambiare il colore dei numeri? Perché anche essi erano di colore giallo come le sfere, la cassa, i pulsanti e la corona?

_________________
Click.

Fai ad altri quello che vorresti fosse fatto a te.

Skype: clickmark


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: giovedì 11 maggio 2017, 21:10 
Non connesso
Moderatore
Moderatore

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 15:18
Messaggi: 9557
Località: Prato
Provincia: PO
Cambiato anche il cinturino. Comunque, indipendentemente dalle nostre oggettive osservazioni, sono due quadranti diversi, se volessi ristampare il quadrante di un mio orologio non sarei contento se mi dicessero, dopo la stampa, che hanno preso un quadrante simile...

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: giovedì 11 maggio 2017, 21:15 
Connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 22 gennaio 2015, 13:36
Messaggi: 8773
Provincia: Milano
Anche se fosse lo stesso investirei i mille euro in un corso di fotografia...


Converrai con noi che la storia è piuttosto singolare e oltretutto hai sensibilmente deprezzato l'orologio! Mah....contento tu....

_________________
Vorrei che fosse oggi..in un attimo già domani..per iniziare per stravolgere tutti i miei piani...


Immagine


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: venerdì 12 maggio 2017, 11:55 
Non connesso
Advanced User
Advanced User

Iscritto il: giovedì 7 aprile 2011, 10:37
Messaggi: 1599
Località: Gorizia
Provincia: GO
Continuo a non capire le motivazioni che spingono a riportare un cimelio di famiglia ad apparenti e presunte condizioni di originalità.

Saluti


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: venerdì 12 maggio 2017, 12:32 
Non connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 6 dicembre 2010, 17:02
Messaggi: 2111
Provincia: FIRENZE
LucaP10 ha scritto:
Continuo a non capire le motivazioni che spingono a riportare un cimelio di famiglia ad apparenti e presunte condizioni di originalità.

Saluti


Il mio dubbio è proprio l'originalità, come può un orologio d'oro cambiare completamente di colore, può opacizzarsi perdere la lucentezza ma non cambia di colore il rosso rimarrà rosso e il giallo rimarrà giallo.
Le fedi di mio padre e mia madre e i loro vecchi orologi fermi da anni senza che nessuno gli abbia maneggiati, sono andato a controllare ma non sono cambiati di colore.
Se qualcuno mi spiega come può avvenire questo cambio di colore toglierà così ogni mio dubbio, altrimenti per me quell'orologio resterà sempre con il dubbio che sia un'altro.
Al proprietario non cambierà niente continuare a sostenere la solita affermazione che è lo stesso, ma io non voglio di certo passare per un fantasioso credulone e per questo chiedo specifiche spiegazioni.
Click.

_________________
Click.

Fai ad altri quello che vorresti fosse fatto a te.

Skype: clickmark


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: venerdì 12 maggio 2017, 13:23 
Non connesso
Advanced User
Advanced User

Iscritto il: giovedì 7 aprile 2011, 10:37
Messaggi: 1599
Località: Gorizia
Provincia: GO
Resterebbe comunque assolutamente distinguibile dall'oro rosso o rosa ad un occhio solo minimamente attento.

Resta per me misterioso e onestamente non trovo nessuna spiegazione (perchè non c'è) sulla necessità di cambiare colore ai numeri del quadrante. Scelta estetica? Imposta dal restauratore peraltro... Assurdo. Invece la pura logica non riesce a portarmi a capire le motivazioni per le quali uno debba riportare un orologio di famiglia in uno stato il più simile possibile alle condizioni di originalità, questo aspetto può trovare una spiegazione solo in tema di vendita (con l'inganno peraltro, in quanto è stato dimostrato che la cassa non è originale) o al limite estremo della buona fede sarebbe comunque un interesse di ordine materiale (per esempio, entrerei nelle grazie del mio capo grande appassionato di orologi se vedesse al mio polso questo modello peraltro originalissimo ... praticamente una storia tipo gli asini volano) e non in tema di affettività verso un oggetto che in tal caso avrebbe dovuto rimanere tal quale solo rimesso in ordine (così come lo portava il parente defunto). Non venitemi a dire che ognuno interpreta a suo modo, la soggettività viene ridotta ai minimi termini in questo tipo di ragionamento, parliamo di logica pura e semplice. Ecco perchè mi ponevo quelle domande qualche post prima, perchè le motivazioni date dall'utente non trovano riscontro nella logica.

Dire poi che la cassa è in 9 carati, ma che significa? Io casse in 9 carati gialle non ne ho mai viste. Dire anche: "O è 9 carati o è placcato passandolo sulla pietra", è un'altra castroneria paurosa. Non vorrei erudire troppo l'amico percui mi fermo qui.

Ciao,
Luca


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: venerdì 12 maggio 2017, 16:23 
Non connesso
newbie
newbie

Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2016, 16:46
Messaggi: 18
Provincia: Brindisi
Francamente non riesco a capire come qualcuno possa ancora dire che l'orologio delle due foto non è lo stesso, comunque io ho raccontato il vero e quindi considero chiuso il discorso. Cercherò, invece, di sforzarmi per dare le delucidazioni che mi chiedete: dunque, l'orologio è stato acquistato nuovo nel 1960 circa e nel 2000, poichè si presentava con cassa molto rovinata di colore oro opaco (non sono in grado di dire con precisione se oro rosa, rosso o altro) e con quadrante ambrato, decisi di affidarlo ad un orologiaio, il quale, ricordo bene, lesse sul fondello la dicitura tot micron; qualche mese dopo, a lavoro finito, notai che l'orologio era diventato di colore giallo acceso (come un oggetto di bigiotteria), che la dicitura micron era stata abrasa dal fondello e che sul quadrante ristampato erano visibili i colori azzurro e rosso delle scale tachimetriche che non avevo mai notato prima. L'anno scorso, poichè il colore non era di mio gradimento e sicuramente non era il suo originale e il discorso di mantenere il conservato era ormai superato (se vogliamo da un mio errore), decisi di rifare il restauro e dopo molte ricerche sui siti di annunci, selezionai tutti i delbana placcati 20 micron e notai che avevano una cassa molto simile al rosa (un modello identico di colore tendente al bronzo è ancora pubblicato sulla sezione di questo forum "al mio polso oggi"), motivo per cui la stessa è stata placcata in oro rosa. Nel frattempo un amico gioielliere fece la prova con la pietra e mi disse che poteva trattarsi al più di oro 9 k ma non 18 k. A quel punto è stato necessario anche dover ristampare nuovamente tutto il quadrante (questo mi ha riferito il laboratorio) per via degli indici che erano gialli. Ora, poichè l'intenzione era di ripristinare la sua originalità (se permettete sono scelte personali) qualcuno è in grado di dirmi come era l'orologio da nuovo? Perchè dite che la cassa non è originale? Possiamo sostenere che il primo orologiaio l'abbia cambiata? E per quale motivo, se è lecito? Analogo discorso per il quadrante, possiamo sostenere che il laboratorio B. a fronte di poche decine di € l'abbia sostituito? Cosa significano quelle incisioni a mano all'interno del fondello?
Una cortesia, a questo giro i burloni si facessero da parte. Grazie.


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: venerdì 12 maggio 2017, 16:32 
Non connesso
Advanced User
Advanced User

Iscritto il: giovedì 7 aprile 2011, 10:37
Messaggi: 1599
Località: Gorizia
Provincia: GO
A questo punto il primo orologiaio ha fatto un bel macello, mi ero perso questa storia: ti porgo le mie scuse evidentemente ho male inteso. Sul quadrante non mi esprimo...

Ciao,
Luca


Top
 Profilo  
 

Re: restauro cassa cronografo anni 50
MessaggioInviato: venerdì 12 maggio 2017, 16:43 
Non connesso
Master Senator
Master Senator
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 aprile 2015, 12:27
Messaggi: 5911
Provincia: Nizza,Alpi Marittime
Burloni? Io vedo solo forumisti che hanno perso il loro tempo per risponderti e che hanno manifestato dubbi su una storia che manco Kafka con la sua "Metamorfosi" avrebbe scritto.
Quindi, se sei convinto di essere nel vero e vuoi continuare la discussione, devi accettare la perplessità degli altri senza offenderti.


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 54 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: