Tutti gli orari sono UTC + 2 ore




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 

Shatz Elexacta Qeen Anne
Autore Messaggio
MessaggioInviato: domenica 18 settembre 2022, 19:24 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 12:18
Messaggi: 1999
Provincia: Lodi
Preso al mercatino qualche mese fa.
Era appoggiato su una bancarella sul lato posteriore :o ed ha attirato subito la mia attenzione, era chiaro che si trattava di un orologio oscillante (questo modello della Shatz non lo conoscevo). Per come era stato trasportato/maneggiato, la forchetta era ribalta su se stessa.
In più mancavano supporto e pendolo posteriore :( .
Malgrado tutto decido di prenderlo (il prezzo compensava il rischio).
Vi dico subito che per metterlo in marcia non è stata un'impresa facile, ma alla fine, fortunatamente, ci sono riuscito.

Eccolo appena appeso e in prova:

Allegato:
SEQA_01.jpg
SEQA_01.jpg [ 71.94 KiB | Osservato 332 volte ]


Allegato:
SEQA_02.jpg
SEQA_02.jpg [ 91.72 KiB | Osservato 332 volte ]



Si tratta di un pendolo a doppia massa, una superiore ed una inferiore, elettromeccanico.

In origine era previsto che funzionasse con una pila di 1,5 V formato torcia, che serve solo per la ricarica.
Infatti c'è il classico elettromagnete che carica una piccola molla; la molla è simile ad una spirale di bilanciere per sveglia, solo più spessa.

Allegato:
SEQA_04.jpg
SEQA_04.jpg [ 96.84 KiB | Osservato 332 volte ]


Dico in origine perchè le vecchie pile erano molte più leggere di quelle attuali alcaline, 140 gr contro 70 circa delle vecchie.
Questo sembrerebbe un dettaglio trascurabile, ma per questo tipo di orologio non lo è.
Infatti se si monta una alcalina, la massa superiore aumenta di 70 gr e modifica l'equilibrio iniziale delle masse.

Secondo me le controindicazioni sono due:

1) aumenta il peso in assoluto con conseguente aumento degli attriti sulle punte (in questo orologio sono montate delle piccole sfere, come quelle delle penne a sfera)
2) la massa inferiore bisogna portala in basso, al limite della regolazione

Per evitare mal di testa meglio utilizzare una pila di 70 gr circa, io ho preferito fare un riduttore e mettere una pila più piccola alcalina.




Passiamo al movimento.

Con il colpo che ha preso la forchetta, un pivot era saltato. Ho rifatto il pivot, raddrizzata la forchetta, ed inserita una boccolina in una sede usurata.


continua

_________________
Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada - L. da Vinci


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: lunedì 19 settembre 2022, 8:55 
Non connesso
VIP User
VIP User

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 13560
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
Bello l'orologio Gaetano.
Non ho mai fatto un orologio elettromeccanico e non ne sarei neppure capace.
Seguo......ciao :D

_________________
Paolo
Continua a piantare i tuoi semi, perché non saprai mai quali cresceranno. Forse, lo faranno tutti.
Albert Einstein


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: lunedì 19 settembre 2022, 10:50 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 12:18
Messaggi: 1999
Provincia: Lodi
Ciao Paolo,
la parte elettrica in questo orologio è veramente minimale.
Quando la molla si scarica chiude un contatto elettrico che attiva l'elettromagnete, il quale per mezzo di una leva fornisce una spinta per la ricarica della molla. La molla farà un quarto di giro abbondante e la carica dura poco (forse un minuto ? non ricordo).
Quindi semplicissimo.


Le "punte" di questo orologio appoggiano su due rubini concavi, mancando il supporto i rubini non c'erano.
Ho provato a cercarli ma non li ho trovati (se qualcuno sa dove recuperarli...).
In alternativa ho utilizzato dei cilindretti in acciao C40 su cui, con delle piccole frese ho ricavato le sedi, e poi temperati in acqua.
Non saranno venute perfette, ma meglio di così non sono riuscito a fare.
Questi cilindretti li ho inseriti con leggera interferenza in delle coppette in ottone, appositamente preparate.
Nel caso in cui riuscissi a trovare i rubini, i cilindretti si posso estrarre facilmente spingendoli fuori (spingendo da sotto attraverso un foro predisposto nel gambo delle coppette).

Allegato:
SEQA_06.jpg
SEQA_06.jpg [ 59.27 KiB | Osservato 298 volte ]


Allegato:
SEQA_03.jpg
SEQA_03.jpg [ 96.99 KiB | Osservato 298 volte ]

_________________
Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada - L. da Vinci


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: lunedì 19 settembre 2022, 11:05 
Non connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 15:03
Messaggi: 23548
Provincia: Napoli
:roll: L'orologio mi sembra davvero bello e piacevole; neppure io ho mai avuto tra le mani questa tipologia di segnatempo ma..credo di aver ben compreso i tuoi interventi per ripristinarne la funzionalità e c'è sempre da imparare! 8-) Complimenti! :rate10:

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita.


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: lunedì 19 settembre 2022, 13:34 
Non connesso
VIP User
VIP User

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 13560
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
Grazie Gaetano, ho capito sulla parte elettromeccanica :2thumbs:
Mi piace proprio parecchio questo orologio.....ma non penso sia facile trovarli, se mi capita però :furz:
Ciao :D

_________________
Paolo
Continua a piantare i tuoi semi, perché non saprai mai quali cresceranno. Forse, lo faranno tutti.
Albert Einstein


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: martedì 20 settembre 2022, 12:48 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 12:18
Messaggi: 1999
Provincia: Lodi
Ecco il particolare delle "punte" che sostengono l'intero orologio e che gli permettono di oscillare con poco attrito, il diametro della piccola sfera è di circa 0,5 mm.

Allegato:
SEQA_7.jpg
SEQA_7.jpg [ 48.18 KiB | Osservato 256 volte ]



Ultimo all'appello, ma non meno importante, il pendolino posteriore:

Questo è l'originale (che non ho):

Allegato:
SEQA_8.jpg
SEQA_8.jpg [ 33.96 KiB | Osservato 256 volte ]


Per semplificare ne ho costruito uno cilindrico, in ottone, che in fase di prova non ha funzionato, non so se dovuto anche ad altre cause.
Dopo vari tentativi ed affinamenti su tutto il sistema sono arrivato a questa configurazione:

Allegato:
SEQA_05.jpg
SEQA_05.jpg [ 93.36 KiB | Osservato 256 volte ]


In alto potete vedere il contrappeso che serve per posizionare in verticale il pendolo principale ed in verde il riduttore della batteria.

La messa in battuta:
All'inizio ero partito con la messa in battuta classica...ma il pendolo si fermava quasi subito.
Avendo raddrizzato e sistemato la forchetta, sicuramente la sua posizione rispetto all'ancora è stata modificata per cui ho dovuto sistemarla.

Con pila installata e senza pendolino ho proceduto in questo modo:

1) agendo sul contrappeso in alto ho portato il pendolo in posizione verticale, verificando sempre che l'asse verticale passante per le punte passasse anche per il centro dell'attacco del pendolo.

2)la messa in battuta l'ho fatta applicando il pendolino e ruotando leggermente la forchetta sull'asse dell'ancora (rotazione forzata quanto bastava)

La regolazione del tempo si effettua alzando o abbassando la massa posizionata sull'asta in basso.
Questi pendoli doppia massa hanno una particolarità, alzando la massa rallentano e abbassandola accelerano. :o


Sistemare il tutto non è stato facilissimo, sono lavori che si fanno solo per il piacere di risentire il ticchettio di un orologio che altrimenti sarebbe finito quasi sicuramente nella spazzatura.

Ciao :D

_________________
Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada - L. da Vinci


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: martedì 20 settembre 2022, 13:16 
Non connesso
VIP User
VIP User

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 13560
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
L'hai rifatto molto bene il secondo pendolino Gaetano :2thumbs: quello che conta è che funzioni.
Curioso che la regolazione, come in parecchi orologi misteriosi, avvenga al contrario dei normali orologi a pendolo.
Questa la loro particolarita :grin:
Mi piacerebbe averne uno ma, al momento, niente :winkiss: difficile trovarli....a prezzi abbordabili.
Hai un bell'orologio comunque :rate10:
Ciao :D

_________________
Paolo
Continua a piantare i tuoi semi, perché non saprai mai quali cresceranno. Forse, lo faranno tutti.
Albert Einstein


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: martedì 20 settembre 2022, 15:46 
Non connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 15:03
Messaggi: 23548
Provincia: Napoli
:grin: Praticamente ne hai ricostruito e/o convertito buona parte e funziona! ::-bravo2

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita.


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: mercoledì 21 settembre 2022, 20:44 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 12:18
Messaggi: 1999
Provincia: Lodi
Regolato il tempo, ecco in funzione questo "misterioso":





L'ultima operazione sarà quella di verniciare il supporto (devo trovare una vernice simile).
E con calma proverò anche a riprodurre il pendolino originale in piombo.

Ciao :D

_________________
Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada - L. da Vinci


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: giovedì 22 settembre 2022, 9:28 
Connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2009, 19:19
Messaggi: 311
Località: Piacenza
Complimenti grande lavoro, l'oscillazione è un po scarsa, ma visti i presupposti, anche troppo. Il pendolino originale è in ferro.


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: giovedì 22 settembre 2022, 10:21 
Non connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 15:03
Messaggi: 23548
Provincia: Napoli
:2thumbs: L'importante, in questo caso "disperato" ... è che funzioni! :grin:

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita.


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: giovedì 22 settembre 2022, 11:44 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 12:18
Messaggi: 1999
Provincia: Lodi
miki ha scritto:
Complimenti grande lavoro, l'oscillazione è un po scarsa, ma visti i presupposti, anche troppo. Il pendolino originale è in ferro.


Ciao miki,

per l'ampiezza dell'oscillazione non saprei dirti, siccome mi hai messo curiosità l'ho appena misurata.
L'ampiezza dell'oscillazione completa è di circa 18 gradi, e l'extra corsa è di circa 5,5 gradi, che non mi sembra male.
L'ideale sarebbe trovare i rubini, se qualcuno ne avesse un paio... :grin:

Dalla foto sembrava che il pendolo fosse in piombo, più facile da realizzare (per fusione), a questo punto o lascio così o ne costruisco uno della stessa forma in ottone che mi piace di più.

Ciao :D

_________________
Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada - L. da Vinci


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: giovedì 22 settembre 2022, 11:55 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 settembre 2010, 12:18
Messaggi: 1999
Provincia: Lodi
123wolf47 ha scritto:
:2thumbs: L'importante, in questo caso "disperato" ... è che funzioni! :grin:


Ciao Domenico,

non sono un amante dei casi disperati, di solito li evito... :D
In questo caso, essendo un orologio particolare, di quelli che mi piacciono, ho fatto un'eccezione.
Una volta ogni tanto devi anche accettare la sfida !

Ciao :D

_________________
Quelli che s’innamorano di pratica senza scienza son come il nocchiere, che entra in naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada - L. da Vinci


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: giovedì 22 settembre 2022, 12:19 
Connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: domenica 18 gennaio 2009, 19:19
Messaggi: 311
Località: Piacenza
Il pendolino originale è formato da 5 lamierini tranciati e inchiodati fra loro e quello in mezzo comprende anche i 2 ganci. Io ne avevo fatto 1 ricavandolo dal pieno con macchina a controllo numerico, allora avevo la possibilità di usufruirne, per i rubini ho usato il metallo duro ricavato da una punta da trapano lavorato con mole a sfera diamantate e finito a specchio con pasta diamantata, sembrano durare più dei rubini originali. Ciao


Top
 Profilo  
 

Re: Shatz Elexacta Qeen Anne
MessaggioInviato: giovedì 22 settembre 2022, 14:12 
Non connesso
VIP User
VIP User

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 13560
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
Ciao Gaetano,
che tu intenda o meno rifare il pendolino interno......è proprio un bel misterioso!
Bravo Gaetano.
::-perfect

_________________
Paolo
Continua a piantare i tuoi semi, perché non saprai mai quali cresceranno. Forse, lo faranno tutti.
Albert Einstein


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore


Chi c’è in linea

Visitano il forum: E.Fclock, fedre, GASTONE 55, lorenzo900, miki, pendolmania, peppesci, sarari e 84 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: