Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 3 maggio 2019, 22:11 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 novembre 2017, 9:44
Messaggi: 187
Provincia: Mantova
eqquequa uno splendido incastro a coda di rondine fatto da mio padre più di trent'anni fa ed ancora utilizzato da mia moglie per lavare i panni,a chiara dimostrazione dell'affidabilità di questo sistema ad incastro.
Allegato:
IMG_9679.JPG
IMG_9679.JPG [ 87.91 KiB | Osservato 155 volte ]


Allegati:
IMG_9677.JPG
IMG_9677.JPG [ 93.66 KiB | Osservato 155 volte ]
IMG_9678.JPG
IMG_9678.JPG [ 90.34 KiB | Osservato 155 volte ]

_________________
non pensare a ciò che vuoi,pensa sempre a ciò che hai
Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: venerdì 3 maggio 2019, 23:32 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
E sì, finché quei due chiodi resteranno in sede, quell'incastro non ha fine! Forse in caso di ottone, sarebbe necessario battere un pò il pezzo in modo che le due parti si schiaccino l'una sull'altra saldandosi ancora meglio, oppure si deve avere la precisione di fare il maschio quel centesimo di millimetro (nel caso dell'ansa) più largo della femminilità a e accoppiarli a pressione, anche perché come dice Paolo 1960, non è che lì stai ad usare colla...

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: sabato 4 maggio 2019, 0:03 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 20 febbraio 2014, 0:40
Messaggi: 1190
Località: Legnago - Verona
Provincia: Verona
Una bella giunzione mortasa -tenone potrebbe essere più fattibile.. :D

Ho un paio di vecchi, modestissimi tavoli fine '800 a casa. Ebbene, non c'è nessun chiodo. Ma nemmeno colla :wink:

_________________
Il successo è l'abilità di passare da un fallimento all'altro senza perdere il tuo entusiasmo. (Winston Churchill)

--Luca--


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: sabato 4 maggio 2019, 0:06 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
Allora...Quando ho aperto l'orologio, mi ha preoccupato la ruggine che aveva ormai corroso tige e tiretto: l'acqua è entrata dalla corona, e negli anni l'umido ha intaccato il dial e la platina, che è cromata, ma che si è consumata nei punti di contatto; all'interno quindi vi era molto ossido verde, e ho provveduto a eliminarlo e poi passarci sopra un po' di argento liquido per bloccarne il ritorno:
Allegato:
Screenshot_2019-04-20-16-49-12-1.png
Screenshot_2019-04-20-16-49-12-1.png [ 490.17 KiB | Osservato 143 volte ]
Allegato:
Screenshot_2019-04-20-16-49-19-1.png
Screenshot_2019-04-20-16-49-19-1.png [ 482.41 KiB | Osservato 143 volte ]
Allegato:
Screenshot_2019-05-03-23-59-22-1.png
Screenshot_2019-05-03-23-59-22-1.png [ 654.29 KiB | Osservato 143 volte ]

Corona e tige hanno visto giorni migliori ::boccaap ma ecco i sostituti...
Allegato:
Screenshot_2019-05-03-23-48-05-1.png
Screenshot_2019-05-03-23-48-05-1.png [ 518.8 KiB | Osservato 143 volte ]

Ho dovuto ricomprare la tige 8-) La prima, stupidamente l'ho tagliata uguale all'originale; poiché però la corona è un po' diversa, non portava in battuta correttamente la tige, tiretto etc. e nel rifarla, la seconda volta ho rimontato provvisoriamente il movimento nella cassa e provato ad accorciare la tige un po' alla volta, controllando finché non è arrivata a fine corsa :2thumbs:

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: sabato 4 maggio 2019, 9:01 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
LucaD ha scritto:
Una bella giunzione mortasa -tenone potrebbe essere più fattibile.. :D

Ho un paio di vecchi, modestissimi tavoli fine '800 a casa. Ebbene, non c'è nessun chiodo. Ma nemmeno colla :wink:

Ho controllato e ho visto che è quell'incastro che vediamo tutti i giorni...Ho imparato un altra cosa :2thumbs: grazie!
Certo che se è fatto bene, regge eccome!

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 10:05 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 26 febbraio 2016, 20:05
Messaggi: 839
Località: Quartu Sant'Elena
Provincia: Cagliari
Certo che è stato trattato veramente malissimo.

_________________
Massimo


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: lunedì 6 maggio 2019, 18:41 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
Più che altro, un tanti anni qualche revisione l'ha fatta, ma forse non hanno mai sostituito la molla o la corona (ho una foto dell'originale) e poi qualcuno col cacciavite ha rovinato per bene le viti...
Penso poi che l'ultima revisione sia stata fatta in tempi remoti, l'olio ormai era appiccicoso :-P
Come posso vi mostro le condizioni del movimento...

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: martedì 14 maggio 2019, 19:01 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
Ecco qualche foto...
Sotto al bilancere vi è il nome del calibro
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-32-39-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-32-39-1.png [ 671.48 KiB | Osservato 82 volte ]


La spirale mi sembra in buone condizioni...
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-32-50-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-32-50-1.png [ 902.06 KiB | Osservato 82 volte ]


Dopo aver tolto il rocchetto del bariletto ho fotografato la molla del cricchetto per facilitarmi il rimontaggio 8-)
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-34-20-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-34-20-1.png [ 544.39 KiB | Osservato 82 volte ]


Nel togliere il rocchetto intermedio di carica, bisogna far attenzione a non perdere questa rondella (che non si nota subito) indicata dalla freccia


Allegati:
Screenshot_2019-05-11-23-34-29-1-1.jpg
Screenshot_2019-05-11-23-34-29-1-1.jpg [ 354.01 KiB | Osservato 82 volte ]

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Ultima modifica di magma blu il martedì 14 maggio 2019, 20:40, modificato 3 volte in totale.
Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: martedì 14 maggio 2019, 20:35 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
Tolto il ponte del bariletto si notano tracce di sporco (forse grasso deteriorato diventato gommoso)
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-34-03-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-34-03-1.png [ 530.5 KiB | Osservato 80 volte ]

Mentre toglievo il ponte del treno del tempo, le ruote sono saltate fuori perché i pivot erano appiccicati con l'olio ai rubini...
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-33-37-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-33-37-1.png [ 580.4 KiB | Osservato 80 volte ]

Notare le incrostazioni di grasso tra rocchetto di carica e pignone scorrevole...mi è costato fatica ripulirle!
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-33-52-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-33-52-1.png [ 534.46 KiB | Osservato 80 volte ]

In effetti era tutto molto sporco, in particolar modo i rubini, non penso abbia avuto recentemente una revisione.
Ecco la platina pronta per la pulizia e lavaggio; si nota la grande abrasione causata dal bariletto... il foro dell'asse comunque non era ovalizzato, né vi era gioco con l'asse stesso :ops:
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-33-04-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-33-04-1.png [ 647.39 KiB | Osservato 80 volte ]

Riguardo alla molla del bariletto, anche se ben pulita,vedendola di color bluastro ho pensato fosse vecchia, e per evitare futuri danni in casi di rottura ho deciso di sostituirla :wink:
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-35-05-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-35-05-1.png [ 604.91 KiB | Osservato 80 volte ]

Questa la foto della vecchia molla...non so se fosse ancora buona, ma ora sono più tranquillo :2thumbs:
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-34-58-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-34-58-1.png [ 314.71 KiB | Osservato 80 volte ]

Per lubrificare la molla ho utilizzato il grasso apposito della Novostar, sperando che svolga il suo dovere...

Ecco tutto i pezzi del cal.27 in attesa di pulizia:
Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-34-52-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-34-52-1.png [ 408.88 KiB | Osservato 80 volte ]

Allegato:
Screenshot_2019-05-11-23-34-48-1.png
Screenshot_2019-05-11-23-34-48-1.png [ 442.25 KiB | Osservato 80 volte ]

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: martedì 14 maggio 2019, 21:01 
Non connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: domenica 2 febbraio 2014, 17:40
Messaggi: 346
Località: napoli
la molla decisamente era da cambiare!!

_________________
Mbali


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: mercoledì 15 maggio 2019, 0:00 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 20 febbraio 2014, 0:40
Messaggi: 1190
Località: Legnago - Verona
Provincia: Verona
Il segno sulla platina non mente. Non pensare di vedere le caverne come nelle pendole, serve la loupe doppia e una buona luce per individuare dove la placcatura ha ceduto e affiora l'ottone. Hai verificato il gioco albero - bariletto, senza molla? Controlla bene anche le spalle sulla ruota centro. I balli si fanno, ahimè, in coppia.
Se il barile tocca la molla nuova fa poco. :(

_________________
Il successo è l'abilità di passare da un fallimento all'altro senza perdere il tuo entusiasmo. (Winston Churchill)

--Luca--


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: mercoledì 15 maggio 2019, 19:51 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
mariobali ha scritto:
la molla decisamente era da cambiare!!
Grazie, io non sono in grado di capirlo, ma comunque, automatici a parte, non è difficile nè dispendioso cambiarla...questa mi è costata 15 euro compresa spedizione :2thumbs:

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: mercoledì 15 maggio 2019, 20:54 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
LucaD ha scritto:
Il segno sulla platina non mente. Non pensare di vedere le caverne come nelle pendole, serve la loupe doppia e una buona luce per individuare dove la placcatura ha ceduto e affiora l'ottone. Hai verificato il gioco albero - bariletto, senza molla? Controlla bene anche le spalle sulla ruota centro. I balli si fanno, ahimè, in coppia.
Se il barile tocca la molla nuova fa poco. :(

Ho verificato il gioco del bariletto con la molla, ma comunque senza rocchetto e cricchetto, e gioco non ne ho notato; inoltre girava liberamente...
Ho pensato anche al coperchio del bariletto (me ne avevi parlato tu) ma era ben chiuso e comunque, nel caso, avrebbe lasciato un solco circolare, qui c'è una mezza luna...E comunque, dato il gradino nel quale è ricavato il foro nella platina, è strano che abbia toccato il bariletto :-P

Finché oggi guardando quest'altra foto ho notato che il foro per l'asse è spostato leggermente a destra (difetto di fabbrica??) quindi l'asse e conseguentemente il bariletto hanno sempre lavorato fuori asse, e questo spiegherebbe il solco sul lato sinistro; sicuramente ora, essendosi fatta una "sede" nella platina, il bariletto ruota libero!
Una foto del foro decentrato sulla platina (nelle mie scarse capacità non ho visto gioco) e dell'asse sul ponte di carica
Allegato:
Screenshot_2019-05-15-07-27-47-1.png
Screenshot_2019-05-15-07-27-47-1.png [ 961.74 KiB | Osservato 51 volte ]
Allegato:
Screenshot_2019-05-15-20-19-33-1.png
Screenshot_2019-05-15-20-19-33-1.png [ 350.45 KiB | Osservato 51 volte ]

Grazie Luca per i tuoi interventi, mi fai ricordare sempre che l'orologeria non è una cosa da prendere alla leggera e che tutto è importante :2thumbs:
Io sono già felice se riesco a farlo andare 8-)

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Ultima modifica di magma blu il venerdì 17 maggio 2019, 23:45, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: giovedì 16 maggio 2019, 0:49 
Non connesso
Advanced User
Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 20 febbraio 2014, 0:40
Messaggi: 1190
Località: Legnago - Verona
Provincia: Verona
magma blu ha scritto:
Ho verificato il gioco del bariletto con la molla, ma comunque senza rocchetto e cricchetto, e gioco non ne ho notato; inoltre girava liberamente...


Il bariletto non si prova così. Si deve levarlo dall'orologio, togliere la molla, richiuderlo ed esaminarlo su un morsetto.


magma blu ha scritto:
Finché oggi guardando quest'altra foto ho notato che il foro per l'asse è spostato leggermente a destra (difetto di fabbrica??) quindi l'asse e conseguentemente il bariletto hanno sempre lavorato fuori asse


No, hanno ruotato fuori asse da quando il treno ha ceduto. Il cedimento è a catena. Uno dei supporti si usura e cede, sovraccarica gli altri che cedono a loro volta e alla fine barile - asse del barile - ruota centro si piegano verso la componente della reazione della coppia motrice. Guarda bene anche la ruota centro.

magma blu ha scritto:
, e questo spiegherebbe il solco sul lato sinistro; sicuramente ora, essendosi fatta una "sede" nella platina, il bariletto ruota libero!


Si per il solco. Per la libertà..No, scaverà fino a bucare la platina. :mrgreen: Con la molla nuova ci metterà anche meno :wink: Parlando seriamente, comprometterà anche le altre ruote.

magma blu ha scritto:
Grazie Luca per i tuoi interventi,


Cerco di trasmettere le mie esperienze di hobbista , magari svelando aspetti non ovvi.. Qui il non ovvio è che il motore dell'orologio è tutto il treno non solo la molla

magma blu ha scritto:
Io sono già felice se riesco a farlo andare


Ma sì che va :smile: , se proprio dovesse far fatica lo affoghi nell'olio come fanno certi venditori e per un mese o due te lo godi, poi è già pronto per il riposo in un cassetto. :smile:

Ascolta ora la prova del nove la fai a treno montato, senza ancora e bilanciere, a molla scarica: soffiando (molto) debolmente col soffietto il treno deve girare e rimbalzare facendo più o meno gli stessi giri nei due sensi . Se devi sforzare per farlo partire, se si blocca di colpo, se si ferma e riparte a scatti c'è dell'attrito in giro.
Ovviamente tutto deve essere pulito a specchio.

_________________
Il successo è l'abilità di passare da un fallimento all'altro senza perdere il tuo entusiasmo. (Winston Churchill)

--Luca--


Top
 Profilo  
 

Re: Tissot Antimagnetique cal.27 - 1938
MessaggioInviato: giovedì 16 maggio 2019, 6:16 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 26 marzo 2018, 20:38
Messaggi: 523
Provincia: Cagliari
Anche la prova del soffio la faccio sempre (pure questo imparato dal forum :D ) e girava per circa due secondi dopo aver smesso di soffiare...
Riguardo alla ruota centro ho controllato solo l'ingranaggio a contatto col bariletto, ma sembrava ok...
Piuttosto ricorda che l'orologio è montato da molto...Altri controlli non posso farli, e comunque son certo che non saprei mettervi rimedio :-o
Per la durata dell'orologio non ho problemi...È finito da due mesi e l'ho indossato solo due volte...più probabile che si blocchi per inutilizzo :-(
Questa foto mostra l'asse nella sede prima dello smontaggio (si nota anche il coperchio del bariletto consumato) e sporco a parte mi sembra di non vedere ovalizzazioni, per quello ho pensato che sia nato col foro già decentrato.

C'è la probabilità che in passato sia stato l'asse a consumarsi ed essere stato poi sostituito?
Anche se credo sia più duro della platina
Allegato:
Screenshot_2019-05-16-05-53-42-1.png
Screenshot_2019-05-16-05-53-42-1.png [ 672.42 KiB | Osservato 39 volte ]

_________________
Non dimentichiamo cio' che in passato ha reso migliore il presente... (Federico "magma")


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Max70 e 55 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: