Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 

Una sveglietta da tavolo swiss made
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 22:26 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 303
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
SVEGLIETTA DA TAVOLO SWISS MADE
Un amico al corrente della mia malattia orologiera mi ha regalato questa sveglietta da tavolo senza marchio se non per uno SWISS MADE stampigliato sul fondo e sul quadrante.
L’elegante cassa in legno “a lanterna” detta anche “a cappello di gendarme” è terribilmente tarlata, ma nell’insieme (a parte la polvere, le ragnatele, le viti che fuoruscivano dal fondo) si presenta abbastanza bene.
Allegato:
01.jpg
01.jpg [ 143.05 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
01-R.jpg
01-R.jpg [ 162.4 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
02.jpg
02.jpg [ 267.55 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
03.jpg
03.jpg [ 229.79 KiB | Osservato 310 volte ]

Ho altri lavori iniziati e non finiti ma l’orologite ha prevalso e ho dovuto aprirla (mettendo subito i guanti di lattice per non prendermi qualcosa…) notando subito alcune piacevoli sorprese:
- Intanto, ha subito iniziato a ticchettare (per breve tempo) segno che probabilmente non c’erano grandi disastri;
- mi ha molto incuriosito il sistema delle molle sovrapposte e i nottolini per la ricarica uno dentro l’altro;
- il meccanismo molto curato con platine spesse e, cosa che io non avevo mai visto in una sveglia, i ponti separati della platina posteriore uniti da due staffe con quattro viti;
- il sistema di tenuta dell’àncora separato dalla platina posteriore e posizionato con una vite e due perni per il centraggio che facilita di molto il montaggio;
- il pitone di bloccaggio della molla del bilanciere ancorato alla platina con una piccolissima vite in acciaio, così che si può smontare il bilanciere senza dover impazzire a calcolare l’esatto punto di ancoraggio della molla;
- le lancettele e le viti tutte bluite oppure in ottone.
Altre sorprese erano meno piacevoli:
- manca il campanello e non ho idea di come potesse essere fatto;
- Il ponte che tiene le molle ha una cesura che non sembra una cricca o una rottura, ma vista al microscopio si direbbe segata ( per quale motivo?);
- Il quadrante in cartone con sottostante ruota dentata per la sveglia è solidale e rivettato con la lancetta della messa suoneria, quindi quella parte non può essere lucidata a dovere (provvederò a soffiarla con il compressore a 2 o 3 bar);
- alcuni pignoni tagliati in ottone sono molto consumati (direi quasi incisi, antica rottura di una molla?).
Allegato:
04.jpg
04.jpg [ 250.34 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
05.jpg
05.jpg [ 173.22 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
06.jpg
06.jpg [ 148.34 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
07.jpg
07.jpg [ 195.36 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
08.jpg
08.jpg [ 228.07 KiB | Osservato 310 volte ]

Allegato:
09.jpg
09.jpg [ 207.07 KiB | Osservato 310 volte ]

Messo tutto il meccanismo a bagno nel gallo per 24 ore così almeno si è pulito un po’ e si comprende meglio il tutto, iniziato il trattamento antitarlo e consolidamento della cassa in legno.
Prossimamente il resto. Vi terrò informati ma intanto mi piacerebbe sapere un vostro parere su quel ponte tagliato e sulla sveglietta.
Un caro saluto a tutte e tutti.
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: UNA SVEGLIETTA DA TAVOLO SWISS MADE
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 22:40 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8202
Località: Prato
Provincia: PO
Un piccolo gioiellino dal mio punto di vista.
C'è un po di ruggine. Il pignone consumato sulle sveglie è piuttosto normale, probabilmente ha solo lavorato molto ed è fatto di materiale non eccezionale.
Davvero interessante il sistema di carica, quando la smonterai, se ti sarà possibile, fai qualche scatto del meccanismo.

Per la cassa, basta metterla nel forno (quello della cucina) a 60/70°C per un ora. Ucciderai tarli e soprattutto uova senza usare nessun prodotto chimico dannoso.

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 23:00 
Connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 luglio 2014, 9:54
Messaggi: 13724
Provincia: Roma
Bel post, ci sarà da lavorare un bel po'! Solo una piccola cosa non va del post: la prossima volta il titolo tutto minuscolo, grazie :wink: (ora modifico io) :2thumbs:

_________________
*** Daniele ***


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 23:16 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 303
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
DAC ha scritto:
Bel post, ci sarà da lavorare un bel po'! Solo una piccola cosa non va del post: la prossima volta il titolo tutto minuscolo, grazie :wink: (ora modifico io) :2thumbs:


Grazie DAC ma non l'avevo messo nella sezione Pendoleria e orologi da tavola?
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 23:21 
Connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 luglio 2014, 9:54
Messaggi: 13724
Provincia: Roma
Albyxino ha scritto:
DAC ha scritto:
Bel post, ci sarà da lavorare un bel po'! Solo una piccola cosa non va del post: la prossima volta il titolo tutto minuscolo, grazie :wink: (ora modifico io) :2thumbs:


Grazie DAC ma non l'avevo messo nella sezione Pendoleria e orologi da tavola?
Alberto


Si, ma siccome non stai presentando un orologio ma stai facendo un buon lavoro, Luca1o ha chiesto che venisse spostato in "i nostri lavori" :wink:

_________________
*** Daniele ***


Top
 Profilo  
 

Re: UNA SVEGLIETTA DA TAVOLO SWISS MADE
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 23:24 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 303
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
luca1o ha scritto:
Un piccolo gioiellino dal mio punto di vista.
C'è un po di ruggine. Il pignone consumato sulle sveglie è piuttosto normale, probabilmente ha solo lavorato molto ed è fatto di materiale non eccezionale.
Davvero interessante il sistema di carica, quando la smonterai, se ti sarà possibile, fai qualche scatto del meccanismo.

Per la cassa, basta metterla nel forno (quello della cucina) a 60/70°C per un ora. Ucciderai tarli e soprattutto uova senza usare nessun prodotto chimico dannoso.


Grazie luca1o sicuramente fotograferò e posterò i vari passaggi.
Per i tarli opero in questo modo:
- soffiatura con aria compressa (2 bar);
- iniezioni con alcool a 99° per sanificare il legno;
- iniezioni con paraloid al 10% diluito in acetone per solidificare il legno soffiando con aria compressa per far penetrare il paraloid nelle fibre. L'ideale è utilizzare un aerografo.
Non ho mai usato l'antitarlo perché troppo tossico anche in tempi lunghi, specie in luighi chiusi.
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: giovedì 10 gennaio 2019, 23:26 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 303
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
DAC ha scritto:
Albyxino ha scritto:
DAC ha scritto:
Bel post, ci sarà da lavorare un bel po'! Solo una piccola cosa non va del post: la prossima volta il titolo tutto minuscolo, grazie :wink: (ora modifico io) :2thumbs:


Grazie DAC ma non l'avevo messo nella sezione Pendoleria e orologi da tavola?
Alberto


Si, ma siccome non stai presentando un orologio ma stai facendo un buon lavoro, Luca1o ha chiesto che venisse spostato in "i nostri lavori" :wink:


Troppo onore, non merito tanto... 8-)

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: venerdì 11 gennaio 2019, 10:38 
Connesso
Master Senator
Master Senator

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 5314
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
Carinissima Alberto :2thumbs:
Sono curioso anche io, quando la smonterai, di vedere il sistema di molle sovrapposte.
Buon lavoro.
:hallo:

_________________
Paolo


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: venerdì 11 gennaio 2019, 16:55 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 303
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Ecco soddisfatta la vostra curiosità. :grin: :grin:
Allegato:
09.jpg
09.jpg [ 207.07 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Blocco suoneria
10.jpg
10.jpg [ 223.01 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Bariletto suoneria
11.jpg
11.jpg [ 179.31 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Platina posteriore blocco tempo
12.jpg
12.jpg [ 179.13 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Platina con pignone tempo e il relativo cricchetto
13.jpg
13.jpg [ 120.14 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Pignone e molla tempo
14.jpg
14.jpg [ 149.77 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Platina posteriore bariletto e cricchetto suoneria
15.jpg
15.jpg [ 178.02 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Bariletto, pignone molla della suoneria
16.jpg
16.jpg [ 125.68 KiB | Osservato 227 volte ]

Allegato:
Commento file: Treno tempo senza platina posteriore
17.jpg
17.jpg [ 208.11 KiB | Osservato 227 volte ]

Adesso i pezzi sono tutti bravi bravi a fare un bel bagnetto nel TiBi perché erano mooolto sporchetti, poi li luciderò a dovere con particolare riguardo ai pignoni.
Quella platina tagliata, secondo voi va saldata o sistemata in qualche modo o va lasciata così?
La coda della ruota cannone terribilmente storta si potrà radrizzare scaldandola leggermente (o scaldando i becchi della pinza)?
La molla della suoneria mi sembra ottima, tra l'altro era lubrificata bene (senza esagerare) con un olio adeguato ancora perfettamente fluido.
Al contrario la molla della suoneria mi sembra molto "contratta" ed era incredibilmente "secca". Proverò a stirarla ma non la sostituirò perché il meccanismo è già molto usurato di suo e quindi non lavorerà più giornalmente ma lo farò girare di tanto in tanto per non farlo anchilosare.
La storia continua...
Un caro saluto a tutte e tutti.
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: venerdì 11 gennaio 2019, 17:05 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 15:03
Messaggi: 5413
Provincia: Napoli
::-OK ::-OK La trovo davvero carina e senza Fronzoli" estetici ! Sono curioso di vederla dopo che avrai completato il tuo (ottimo) lavoro ! ::--pollixi

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita!


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: venerdì 11 gennaio 2019, 18:06 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 maggio 2016, 18:51
Messaggi: 761
Provincia: Torino
bell'oggetto Alberto, nemmeno io avevo visto mai, una sveglia sifatta, sono curioso,
e ti seguo con interesse....
ciao,
Rodolfo

_________________
Non permettere alle ferite di trasformarti in quello che non sei.
(Paulo Coelho)


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: venerdì 11 gennaio 2019, 20:57 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8202
Località: Prato
Provincia: PO
Sistema salvaspazio!!! Carina, vale la pena rimetterla in forma!
Per il ponte tagliato, controlla gli assi delle ruote sottostanti che non "sguazzino" o forzino quando il ponte è montato. Credo che sia nato così, ha un suo perché, ma potrei sbagliarmi.

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: sabato 12 gennaio 2019, 9:46 
Connesso
Master Senator
Master Senator

Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2016, 18:35
Messaggi: 5314
Località: Dubbione di Pinasca
Provincia: Torino
Concordo con Luca sul sistema salvaspazio, poi si potevano sostituire le molle senza aprire il movimento completo.....almeno credo.
Sul taglio non saprei, penso anche io sia nata così.....e penso non ti creerà dei problemi.
Ciao

_________________
Paolo


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: sabato 12 gennaio 2019, 19:05 
Connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 4 febbraio 2018, 16:29
Messaggi: 303
Località: bassa valsusa
Provincia: Torino
Paolo1960 ha scritto:
Concordo con Luca sul sistema salvaspazio, poi si potevano sostituire le molle senza aprire il movimento completo.....almeno credo.
Sul taglio non saprei, penso anche io sia nata così.....e penso non ti creerà dei problemi.
Ciao


Caro Paolo lo spero anch'io.
Più ci lavoro e più mi rendo conto che hanno utilizzato soluzioni molto avanzate che poi né la Veglia né la Junghans hanno ripreso sicuramente per motivi economici: un bariletto costa di più di una semplice molla libera attaccata ad un pilastrino.
Sto ancora pensando a come potrebbe essere la campana o che diavolo era che suonava nel momento in cui il martelletto si muoveva.
Se qualcuno ha idee si faccia avanti! Grazie.
Alberto

_________________
Le battaglie che si perdono sono quelle che si abbandonano.


Top
 Profilo  
 

Re: Una sveglietta da tavolo swiss made
MessaggioInviato: sabato 12 gennaio 2019, 19:38 
Non connesso
Curatore Orologiko
Curatore Orologiko

Iscritto il: lunedì 30 dicembre 2013, 16:18
Messaggi: 8202
Località: Prato
Provincia: PO
Potrei sbagliarmi, ma quel "martelletto" colpisce semplicemente il legno. In origine, probabilmente, quell'anello di metallo che si interrompe a metà movimento arrivava più in alto, im modo da "coprire" anche il martello. Comunque non c'era una campana.

_________________
Luca
La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: danielezuc, Exabot [Bot], valentino watch e 48 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: