Tutti gli orari sono UTC + 2 ore




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 75 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
 

Ti-bi o non ti-bi questo è il problema!
Autore Messaggio
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 2:23 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2006, 22:58
Messaggi: 26326
Località: Torino
Provincia: TO
JCH ha postato gentilmente la "ricetta" per fare il ti-bi. Io uso la pulitrice ad ultrasuoni economica poco più che un pulisci gioielli che non riscalda il liquido.
La pozzione è quella sottoelencata, per evitare macchie o altri difetti estetici per la troppa aggressività (successo su una platina di roskopf) quale concentrazione dalla vostra esperienza è meglio ridurre? che tipo di risciacquo è da preferire poi?
io lo uso esclusivamente per i tasca fine 800 metà 900.

TIBI per Polso/Tasca lavaggio con Lavatrice

Ammoniaca gr.450 (pura)
Acetone gr. 350
Acido oleico gr. 150 (ppa) oppre 200 (commerciale)
Diluente sintetico Commerciale portare a volume a 15 litri (va bene anche un qualsiasi diluente sintetico in vendita nelle ferramente)

formula della elma pronto all'uso

TIBI per Polso/Tasca lavaggio a Mano

ammoniaca gr.520 (pura)
Acetone gr. 480
Acido oleico gr. 200 (ppa) oppre 270 (commerciale)
Diluente sintetico Commerciale portare a volume a 15 litri (va bene anche un qualsiasi diluente sintetico in vendita nelle ferramente)
oppure
Acqua distillata portare a 15 litri

formula elma 1:9 ma già diluito

_________________
Immagine Immagine Immagine
La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare..


Top
 Profilo  
 

Re: Ti-bi o non ti-bi questo è il problema!
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 17:58 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:24
Messaggi: 985
Località: SICILIA-MESSINA
oldtime ha scritto:
JCH ha postato gentilmente la "ricetta" per fare il ti-bi. Io uso la pulitrice ad ultrasuoni economica poco più che un pulisci gioielli che non riscalda il liquido.
La pozzione è quella sottoelencata, per evitare macchie o altri difetti estetici per la troppa aggressività (successo su una platina di roskopf) quale concentrazione dalla vostra esperienza è meglio ridurre? che tipo di risciacquo è da preferire poi?
io lo uso esclusivamente per i tasca fine 800 metà 900.

TIBI per Polso/Tasca lavaggio con Lavatrice

Ammoniaca gr.450 (pura)
Acetone gr. 350
Acido oleico gr. 150 (ppa) oppre 200 (commerciale)
Diluente sintetico Commerciale portare a volume a 15 litri (va bene anche un qualsiasi diluente sintetico in vendita nelle ferramente)

formula della elma pronto all'uso

TIBI per Polso/Tasca lavaggio a Mano

ammoniaca gr.520 (pura)
Acetone gr. 480
Acido oleico gr. 200 (ppa) oppre 270 (commerciale)
Diluente sintetico Commerciale portare a volume a 15 litri (va bene anche un qualsiasi diluente sintetico in vendita nelle ferramente)
oppure
Acqua distillata portare a 15 litri

formula elma 1:9 ma già diluito


grazie old ci dai sempre dritte incredibili la formula x il lavaggio a mano,senza acqua distillata L1.5 e' gia' pronta all'uso? quanto debbono stare in immersione i vari pezzi?e quale non va immerso in essa? grazie x le risposte mauro :D dimenticavo dopo l'immersione in tale liquido con cosa debbo risciacquare,forse in aviobenz? o cos'altro? spero non in alcool isopropilico x che' qui' da me non si trova :cry:

_________________
Immagine
skipe:micromastro


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 18:12 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:24
Messaggi: 985
Località: SICILIA-MESSINA
scusami old forse ho letto male :oops: stiamo parlando di fare 15L di prodotto o 1.5L?io 15L li consumero' in 10anni!! che tempo ci mette a deteriorarsi ? e sopratutto x realizzarne 5 litri come debbo ridurre i vari componenti? io preferirei realizzarlo di volta in volta visto la minima quantita' che andro' a consumare :cry: scusa le scoccianti domande ciao mauro :oops:

_________________
Immagine
skipe:micromastro


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 22:20 
Non connesso
Senior User
Senior User

Iscritto il: venerdì 1 settembre 2006, 13:34
Messaggi: 653
Località: milano
fai 1/3 di tutto e otterrai 5 litri....giusto?
ciao federico


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 22:25 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 agosto 2006, 16:23
Messaggi: 1024
Località: Milano
micromastro ha scritto:
scusami old forse ho letto male :oops: stiamo parlando di fare 15L di prodotto o 1.5L?io 15L li consumero' in 10anni!! che tempo ci mette a deteriorarsi ? e sopratutto x realizzarne 5 litri come debbo ridurre i vari componenti? io preferirei realizzarlo di volta in volta visto la minima quantita' che andro' a consumare :cry: scusa le scoccianti domande ciao mauro :oops:


Ne faccio 2 litri per volta in un vaso per sottaceti o similari, da 3 litri, il Ti-Bi si deteriora alla luce e all'aria.
Domanda, perche' si chiama Ti-Bi?
Aiutino, sono le iniziali di una persona
Bye

_________________
Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 23:04 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:24
Messaggi: 985
Località: SICILIA-MESSINA
Luciano ha scritto:
micromastro ha scritto:
scusami old forse ho letto male :oops: stiamo parlando di fare 15L di prodotto o 1.5L?io 15L li consumero' in 10anni!! che tempo ci mette a deteriorarsi ? e sopratutto x realizzarne 5 litri come debbo ridurre i vari componenti? io preferirei realizzarlo di volta in volta visto la minima quantita' che andro' a consumare :cry: scusa le scoccianti domande ciao mauro :oops:


Ne faccio 2 litri per volta in un vaso per sottaceti o similari, da 3 litri, il Ti-Bi si deteriora alla luce e all'aria.
Domanda, perche' si chiama Ti-Bi?
Aiutino, sono le iniziali di una persona
Bye


come pensavo si deteriora mi dai se possibile la quantita' precisa degli ingredienti x ferne 2L ripeto se possibile!!intanto grasssie :D

ti-bi NIN SO'?SORRI :oops:

_________________
Immagine
skipe:micromastro


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2007, 23:38 
Non connesso
Orologiaio Indipendente
Orologiaio Indipendente
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 agosto 2006, 16:23
Messaggi: 1024
Località: Milano
Le mie dosi,
in 2 litri di acqua metto
60cc di Acetone
50cc di Acido Oleico
100 cc di Ammoniaca
piu' o meno come gli altri, poi sperimenta le varie percentuali a tuo piacimento

_________________
Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: giovedì 8 febbraio 2007, 0:55 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2006, 22:58
Messaggi: 26326
Località: Torino
Provincia: TO
Ottimo JCH e LUCIANO grazieee!!! :-)

Dimenticavo... le differenze se pur minime tra JCH e Luciano ci sono perchè, bisogna sottrarre la differenza tra l'acqua e i componenti come ha fatto JCH.
Ovvero 2 litri = 2000 cc
meno Ammoniaca 100 cc
meno Acetone 72 cc
meno Acido oleico 28 cc
TOTALE 100+72+28 = 200 cc (di componenti)
Per fare 2 litri in TOTALE visto che 200 sono di componenti, facciamo 2000 - 200 = 1800 cc.

Quindi per chi vuole fare un litro solo basterà dividere per 2 ed otterrà:

Ammoniaca 50 cc
Acetone 36 cc
Acido oleico 14 cc
Acqua distillata 900 cc
Totale 50+36+14+900 = 1000 cc. = 1 Litro

Nel caso del ti- bi non è necessario essere così fiscali, vanno bene tutte e due, ma per calcolare le percentuali si fà così. Ciaoooooo

_________________
Immagine Immagine Immagine
La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare..


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: giovedì 8 febbraio 2007, 16:13 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:24
Messaggi: 985
Località: SICILIA-MESSINA
grazie immensamente a tutti siete grandi!! come al solito vi rompo le scatole con le mie noiose domande,cominciamo........
con il lavaggio a mano i pezzi quanto debbono stare in ammollo?

quali pezzi non vanno immersi in tale intruglio?

con cosa debbo risciacquare?

con la pulitrice cosa cambia?

sempre se riusciamo a trovarla (ad un prezzo umano)io e i moschettieri :P

.. domanda: chi sono i moschettieri? :D chi indovina vince in simpatia :lol:

CIAO MAURO :wink:

_________________
Immagine
skipe:micromastro


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: sabato 10 febbraio 2007, 3:28 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2006, 22:58
Messaggi: 26326
Località: Torino
Provincia: TO
micromastro ha scritto:
grazie immensamente a tutti siete grandi!! come al solito vi rompo le scatole con le mie noiose domande,cominciamo........
con il lavaggio a mano i pezzi quanto debbono stare in ammollo?

quali pezzi non vanno immersi in tale intruglio?

con cosa debbo risciacquare?

con la pulitrice cosa cambia?

sempre se riusciamo a trovarla (ad un prezzo umano)io e i moschettieri :P

.. domanda: chi sono i moschettieri? :D chi indovina vince in simpatia :lol:

CIAO MAURO :wink:




Non devi assolutamente mettere le spirali in ottone, parti in zinco (sennò butti via il ti-bi) perchè diventa un pastone ed anche le platine di pendolame kienzle che sono verniciate con vernice trasparente se la pappa e poi vengono macchiate indelebilmente.
Il risciacquo lo devi fare con acqua demineralizzata, ed alcool denaturato decolorato, poi do una passata anche nell'avio.
Da mano alla lavatrice a 65 gradi non cambia molto, pulisce un pò meglio ma si sente l'odore forte dell'ammoniacam e fà schiuma.
Come tempistica io faccio 10 minuti se normalmente sporchi, 30 minuti abbastanza sporchi, fino a 1 ora per sporchissimi. Casomai chiediamo consiglio anche ai super esperti, io sono come te uno sperimentatore-hobbysta-appassionato-collezionista- e fuori di testa! :D :D

_________________
Immagine Immagine Immagine
La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare..


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: sabato 10 febbraio 2007, 21:56 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:24
Messaggi: 985
Località: SICILIA-MESSINA
io sono come te uno sperimentatore-hobbysta-appassionato-collezionista- e fuori di testa! :D :D[/quote]

mi ci rispecchio in pieno :lol:
speriamo che i maestri ci diano maggiori dettagli sui tempi,visto le loro molteplici sperimentazioni sul campo :wink: io intanto li ringrazio in anticipo :D

_________________
Immagine
skipe:micromastro


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: sabato 10 febbraio 2007, 22:26 
Non connesso
Professore di Orologeria
Professore di Orologeria
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 gennaio 2007, 21:17
Messaggi: 3401
Località: To
Attenzione alle diluizioni dell'ammoniaca che si trova in percentuali diverse:
31.7% = 28 BE

24 % = 24 BE

per 5 lt. di soluzione ne bastano 180 cc. al 28 BE o

234cc. al 24 BE

Quantità maggiori di ammoniaca possono ossidare le piastre o macchiarle.
Saluti

_________________
Saluti
Giuseppe

Skype: giagiagia49


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2007, 0:49 
Non connesso
Senior User
Senior User
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:24
Messaggi: 985
Località: SICILIA-MESSINA
siete veramente gentili ci mostrate le vostre esperienze sul campo senza remore e questo vi fa onore e sopratutto ci rende tutti debitori nei vostri confronti onore a voi!!

ps adesso che ho letto tutto questo mi chiedo quale sia la ricetta migliore x il lavaggio di movimenti x polso con pulitura a mano e relativi tempi d'immersione x l'uso corretto,se poi mi dite pure cosa non si puo' immergere concludo chiedendovi se basta il risciacquo in avio benz
grazie in anticipo x l'immensa disponibilita' :D mauro

_________________
Immagine
skipe:micromastro


Top
 Profilo  
 

MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2007, 16:18 
Non connesso
Professore di Orologeria
Professore di Orologeria
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 gennaio 2007, 21:17
Messaggi: 3401
Località: To
JCH, riesci a trovare l'ammoniaca al 33%? Ormai è fuori legge da diversi anni. Si trova solo quella al 28BE che a breve sparirà, a causa delle normative comunitarie.
Saluti

_________________
Saluti
Giuseppe

Skype: giagiagia49


Top
 Profilo  
 

ATTENZIONE TI-BI
MessaggioInviato: domenica 11 febbraio 2007, 19:50 
Non connesso
Amministratore
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 28 giugno 2006, 22:58
Messaggi: 26326
Località: Torino
Provincia: TO
A scanso di equivoci, mettere i componenti in questo ordine:
Prendete un fustino mettete prima l'acido oleico, poi aggiungete l'acetone e cominciate (dopo aver chiuso il fusto) ad agitare per farlo mescolare bene, poi aggiungete l'ammoniaca, chiudete e agitate il fusto, il fusto si gonfierà un pò per la reazione chimica ogni tanto aprite il tappo piano piano per far uscire i vapori (nocivi) fatelo più volte, aggiungere l'acqua. Infine lasciare riposare l'intruglio per una 15ina di giorni finchè non vedete il colore sul rosso, a quel punto siete pronti ad usarlo. Io faccio così, se ho commesso inesatezze correggetemi. Grazie a tutti.

_________________
Immagine Immagine Immagine
La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare..


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 75 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Andrea.c, Cojarvis, dimedil, girol1970, lung, nikarlo, nisits e 337 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: