Tutti gli orari sono UTC + 2 ore




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 

Vintage vs moderni
Autore Messaggio
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 13:23 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 3 maggio 2011, 0:01
Messaggi: 2620
Località: Irpinia
Sono un appassionato di orologi vintage e mi capita spesso che alcuni appassionati che conosco di persona mi chiedono pareri su orologi moderni meccanici e al quartz. Quasi sempre rispondo : ho pochissime conoscenze di questi orologi e non ho interesse per motivi economici ( mi piacciono solo quelli costosi) e mi affascinano moltissimo quelli vecchissimi compreso i tasca.
Voi quale preferite e per quale motivo?

_________________
Once more into the fray...
Into the last good fight i' ll ever know.
Live and die on this day...
Live and die on this day...


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 14:08 
Connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: domenica 13 marzo 2022, 20:59
Messaggi: 64
Provincia: Campobasso
Ciao appassionato, sono contento che non ti piacciano i moderni, amici non mi chiedono niente a me. Sono solo io che mi chiedo... la prima mia domanda, come nella vita in generale ce differenza da un qualsiasi orologio e uno da collezione?


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 14:35 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 12:02
Messaggi: 2872
Provincia: Venezia VE
Non ho capito bene , se posso intervenire, la risposta di 171717, differenze non ce ne sono, dipende da cosa si vuole collezionare..e quanto si vuole investire... :wink: .. puoi farti una collezione monotematica a LCD come Casio o passare per Audemars Piguet... :D comunque dal mio punto di vista un serio appassionato lo sa bene e si dedica ai buoni meccanici vintage, con i loro pro e contro, sempre che siano di qualità a motivo del fatto che la meccanica ha un fascino particolare indiscutibile, nonchè storico, i puri meccanici hanno un " anima reale che li rende vivi ", poi scendiamo di un gradino con gli automatici, mentre i moderni al quarzo e solari sono esponenzialmente superiori in precisione, ma abbastanza freddini al polso... :wink:


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 17:30 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 15:03
Messaggi: 21558
Provincia: Napoli
8-) Oramai avrete capito tutti che...per quanto mi riguarda, ho acquistato (parlo al passato perché mi sono "quasi" fermato)...ho acquistato un po' di tutto da buon "accumulatore compulsivo" selezionando solo ciò che attira il mio gusto (sopratutto estetico) . Per motivi anche economici, di solito mi sono rivolto ai c.d. "secondo polso" ma non ho fatto differenza tra marchi e valore e i vintage veri e propri mi conquistano ancora in modo particolare per la storia "umana" che hanno alle spalle che spesso mi invita a sognare guardandoli; quelli più moderni mi hanno spesso solleticato (confesso) per la maggiore indossabilità e/o per le particolarità meccaniche ed estetiche...spesso anche in questi casi, però, sono portatori di una storia "tecnica" che li contraddistingue! :grin:
Per i modelli al quarzo o comunque alimentati da batteria...pur avendone posseduto, e ancora possedendone, qualcuno...non è che nutra molta propensione non per un preconcetto ma solo perché...avendo oramai fin troppi orologi da "curare" finisco col dimenticarmi di loro e spesso...trovandoli con le batterie oramai esauste decido di toglierle per evitere danni e li lascio così :oops: ...senza contare che anche io li trovo in fondo un po'..privi di anima! 8-)
Tanto per strappare un sorriso..vi mostro un orologio che, in realtà, acquistai per un unico motivo e che ancora mi fa tenerezza.... :smile: :smile:


Allegati:
Fulgor5.jpg
Fulgor5.jpg [ 185.35 KiB | Osservato 236 volte ]

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita.
Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 19:01 
Non connesso
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 26 giugno 2014, 17:25
Messaggi: 3687
Località: Pizzighettone
Provincia: Cremona
Semplicemente la mia tendenza è di comprare orologi vintage che abbaiano significato qualcosa per la casa che li ha prodotti: calibro, modello, ecc. Poi ho comprato orlogi moderni, sempre perchè sono interessanti e mi sono piaciuti subito. Ho qualche raro quarzo, ma perchè è particolare: Bulova accutron, CWC militare assegnato, ecc.. Comunque in tutto questo ciò che ha indirizzato sempre i miei acquisti anche di orologi di buon valore è sempre stata la passione. L'orologio deve prendermi, significare qualcosa per me, far scattare la molla della passione. E' questo che mi ha sempre spinto. :igitt:

_________________
"L'Universo mi imbarazza e non riesco a pensare che questo orologio esiste e non ha un orologiaio" (Voltaire)


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 21:28 
Connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: domenica 13 marzo 2022, 20:59
Messaggi: 64
Provincia: Campobasso
Ma prima di comprare qualche vintage io penso che sia meglio osservare e leggere qualche libro con foto della maison. Poi si può iniziare a capire cosa piace e cosa penso sia collezionabile.la storia penso la fanno in pochi.
In una discussione non qui . In america alcuni orologiai vengono pagati per cercare dei pezzi con differenze in particolari che vengono messi nel mercato dalle maison,poi ci sono dei collezionisti privati che danno in prestito agli editori dei pezzi storici per pubblicarli nei libri,che poi questi hanno anche dei costi notevoli per essere libri. Ecco questo non significa che ci sono differenze notevoli da orologio a orologio.


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 22:41 
Connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: domenica 13 marzo 2022, 20:59
Messaggi: 64
Provincia: Campobasso
Scusatemi se entro in particolari, ma come nei rolex il submariner scritta rossa, negli omega il quadrante nero ossidato. qualcuno di voi sa che particolare trattamento viene effettuato a questo particolare quadrante e poi ecc....


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: venerdì 13 maggio 2022, 23:29 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 12:02
Messaggi: 2872
Provincia: Venezia VE
Scusami la seconda domanda non la capisco proprio ed eventualmente dovresti postare delle foto d'esempio , ma poi a te cosa interessa collezionare e per quali motivi, ::-pxzp per valore oggetto , per caratteristiche estetiche o per ricerca storica..poi si potrebbe continuare ancora su eventuali altre ragioni..mi fermo qui, i motivi sono infiniti..


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 7:30 
Connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: domenica 13 marzo 2022, 20:59
Messaggi: 64
Provincia: Campobasso
Hai ragione, tutto è collezionabile.
Però ci sono dei pezzi speciali come per esempio il vintage omega il quadrante nero ossidato,per una durata nel tempo e poi con una storia del progresso del modello. Leggendo i libri sulla maison parlando della linea pre seamaster anni 1940 seamaster fino al 2010 trovo che il quadrante nero è un quadrante ossidato. Maggiormente loro vengono elencati nella collezione .quindi ci sono a parer mio pezzi diversi dal comune.


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 10:16 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: domenica 17 marzo 2019, 12:02
Messaggi: 2872
Provincia: Venezia VE
Il tuo discorso del quadrante ossidato, ::-pxzp non ha molto senso a ben vedere , anzi non dice proprio nulla, boh... non è su questo che si basa il pregio di un orologio, ma non ho capito ancora come vorresti iniziare, ne quale sia il reale motivo che ti spinge all'interesse verso gli orologi... ::-pensss


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 10:38 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 3 maggio 2011, 0:01
Messaggi: 2620
Località: Irpinia
171717 ha scritto:
Hai ragione, tutto è collezionabile.
Però ci sono dei pezzi speciali come per esempio il vintage omega il quadrante nero ossidato,per una durata nel tempo e poi con una storia del progresso del modello. Leggendo i libri sulla maison parlando della linea pre seamaster anni 1940 seamaster fino al 2010 trovo che il quadrante nero è un quadrante ossidato. Maggiormente loro vengono elencati nella collezione .quindi ci sono a parer mio pezzi diversi dal comune.


Riguardo i quadranti Omega "ossidati" sul vintage non ho mai sentito parlare, forse ti riferisci a qualche particolare rifinitura dei quadranti su alcuni modelli attuali. Sarebbe il caso coinvolgere in questo argomento Domenico essendo oltre estimatore e possessore anche conoscitore di orologi moderni.
Cmq la mia domanda è preferite gli orologi moderni o quelli antichi e per quale ragione?

_________________
Once more into the fray...
Into the last good fight i' ll ever know.
Live and die on this day...
Live and die on this day...


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 10:58 
Connesso
Esperto Collezionista Polso
Esperto Collezionista Polso
Avatar utente

Iscritto il: martedì 12 agosto 2014, 15:03
Messaggi: 21558
Provincia: Napoli
allanon ha scritto:
171717 ha scritto:
Hai ragione, tutto è collezionabile.
Però ci sono dei pezzi speciali come per esempio il vintage omega il quadrante nero ossidato,per una durata nel tempo e poi con una storia del progresso del modello. Leggendo i libri sulla maison parlando della linea pre seamaster anni 1940 seamaster fino al 2010 trovo che il quadrante nero è un quadrante ossidato. Maggiormente loro vengono elencati nella collezione .quindi ci sono a parer mio pezzi diversi dal comune.


Riguardo i quadranti Omega "ossidati" sul vintage non ho mai sentito parlare, forse ti riferisci a qualche particolare rifinitura dei quadranti su alcuni modelli attuali. Sarebbe il caso coinvolgere in questo argomento Domenico essendo oltre estimatore e possessore anche conoscitore di orologi moderni.
Cmq la mia domanda è preferite gli orologi moderni o quelli antichi e per quale ragione?


::-OK Quella della ricerca di "particolarità" ad uso collezionistico che nulla aggiungono, in realtà, al valore dell'orologio la considero una delle piccole follie di un mercato che spesso può addirittura far accettare come "pregio" un difetto! :mrgreen: Ma...sono sempre stato, e resto, convinto che ciascuno debba essere libero del proprio gusto, del proprio pensiero, e sopratutto del proprio portafogli anche se il fenomeno, personalmente, non mi tocca :mrgreen:
La tua domanda credo possa portare a molteplici risvolti e, come già detto, pur avendo una certa propensione per orologi che abbiano una storia alle spalle...personalmente non disdegno alcuni orologi moderni se incontrano il mio gusto personale :grin:

_________________
La vita è lotta ma la lotta è vita.


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 12:56 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 3 maggio 2011, 0:01
Messaggi: 2620
Località: Irpinia
123wolf47 ha scritto:
allanon ha scritto:
171717 ha scritto:
Hai ragione, tutto è collezionabile.
Però ci sono dei pezzi speciali come per esempio il vintage omega il quadrante nero ossidato,per una durata nel tempo e poi con una storia del progresso del modello. Leggendo i libri sulla maison parlando della linea pre seamaster anni 1940 seamaster fino al 2010 trovo che il quadrante nero è un quadrante ossidato. Maggiormente loro vengono elencati nella collezione .quindi ci sono a parer mio pezzi diversi dal comune.


Riguardo i quadranti Omega "ossidati" sul vintage non ho mai sentito parlare, forse ti riferisci a qualche particolare rifinitura dei quadranti su alcuni modelli attuali. Sarebbe il caso coinvolgere in questo argomento Domenico essendo oltre estimatore e possessore anche conoscitore di orologi moderni.
Cmq la mia domanda è preferite gli orologi moderni o quelli antichi e per quale ragione?


::-OK Quella della ricerca di "particolarità" ad uso collezionistico che nulla aggiungono, in realtà, al valore dell'orologio la considero una delle piccole follie di un mercato che spesso può addirittura far accettare come "pregio" un difetto! :mrgreen: Ma...sono sempre stato, e resto, convinto che ciascuno debba essere libero del proprio gusto, del proprio pensiero, e sopratutto del proprio portafogli anche se il fenomeno, personalmente, non mi tocca :mrgreen:
La tua domanda credo possa portare a molteplici risvolti e, come già detto, pur avendo una certa propensione per orologi che abbiano una storia alle spalle...personalmente non disdegno alcuni orologi moderni se incontrano il mio gusto personale :grin:


Volevo un tuo parere sui quadranti " ossidati ", non mi risulta questa tipologia almeno sul vintage ma posso anche sbagliarmi. Invece cosa probabile sugli orologi moderni.

_________________
Once more into the fray...
Into the last good fight i' ll ever know.
Live and die on this day...
Live and die on this day...


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 13:26 
Connesso
Nuovo Iscritto
Nuovo Iscritto

Iscritto il: domenica 13 marzo 2022, 20:59
Messaggi: 64
Provincia: Campobasso
Bene, vi dico sui libri della maison i quadranti neri ossidato non per il tempo ma penso sia una lavorazione sul quadrante. E vengono spesso citati e fotografati e inseriti nel museo e libri ecc...
Non riesco a capire che non ne sappiate niente.

È proprio dall 1940 che comincia i neri ossidati guilloché neri ossidato ecc.


Top
 Profilo  
 

Re: Vintage vs moderni
MessaggioInviato: sabato 14 maggio 2022, 14:04 
Connesso
Senior Advanced User
Senior Advanced User
Avatar utente

Iscritto il: martedì 3 maggio 2011, 0:01
Messaggi: 2620
Località: Irpinia
Informazioni appena prese in rete riguardo i quadranti vintage argomento che ricordavo aver letto molti anni fa. Uno dei motivi che mi fanno preferire gli orologi vintage.

Elettro-colorazione
Certi quadranti neri , copper , silver , malva o blu si ottengono mediante l'elettro-colorazione.
Il bagno di "oxydation" o elettro-colorazione era così composto :
10 lt. di acqua pura
1150 gr. di arsenico (anidride ars.)
300 gr. di carbonato di soda.
Ebbene sì , il colore era dato dal deposito dell'arsenico. Più si lasciava nel bagno il quadrante e più chiaro era il colore che si otteneva (scala dei grigi/silver). Gli anodi erano di carbone o di rame. Per conservare nel tempo il deposito di colore formatosi grazie alla elettro-colorazione , si usava proteggere il quadrante con una vernice protettiva trasparente o , per le tinte scure, con vernice del colore del deposito ( a volte si usava dare una vernice colore blu). Tale vernice serviva anche a rinforzare la tinta e a renderla più o meno brillante.
Campionario colori ad "oxydation"

_________________
Once more into the fray...
Into the last good fight i' ll ever know.
Live and die on this day...
Live and die on this day...


Top
 Profilo  
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 26 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 2 ore


Chi c’è in linea

Visitano il forum: 123wolf47, Albyxino, allanon, Fabrizio1960, michelev, nisits, Piero, remorolo e 108 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a: